Lo sportivo medio nell’era social è seguitissimo. Twitter, Facebook, Instagram e chi più ne ha più ne metta, ogni canale social è alla base dell’idolo delle masse che vuole farsi seguire e conoscere. E non potrebbe essere altrimenti: gli sportivi da sempre, con cantanti, attori e starlette varie, sono i personaggi più ambiti dal “popolo” che sogna con le loro imprese (come attraverso le canzoni dei cantanti e i film degli attori), e non possono sottrarsi all’impegno sui social media.

Ma questo riguarda solo gli atleti? No, assolutamente. A farcelo presente è un’accurata ricerca della Bibbia di ogni sport fan italiano che si rispetti, La Gazzetta dello Sport, che ha messo in fila la “socialità” degli allenatori dei principali campionati di calcio d’Europa (e dunque del mondo…) basandosi su Twitter naturalmente: Bundesliga tedesca, Liga spagnola, Premier League inglese, Ligue 1 francese e Serie A italiana.

Ne esce fuori una graduatoria nella quale, per una volta, il calcio italiano ne esce bene. La sola Liga spagnola (guarda caso chi ha dominato le coppe internazionali per club e nazionali negli ultimi dieci anni… Potenza dei social anche?) arriva davanti ai nostri tecnici, che ben si difendono dai colleghi della Premier terza, della Ligue 1 quarta e della Bundesliga quinta (ah, questi freddi tedeschi…).

I capofila dei twittallenatori in Italia sono l’azzurro Rafa Benitez, il giallorosso Rudi Garcia, il bianconero Massimiliano Allegri e il nerazzurro Roberto Mancini. Favoriti – Rafa, Rudi e Roby (sarà la erre?) – buona parte dalla grande esperienza internazionale, mentre gli specialisti della Rosea ci fanno notare come Allegri utilizzi i cinguettii per dialogare con i tifosi. Facile, direbbero i benpensanti, dialogare quando hai vinto il campionato da mesi! Ma sfido anche i tifosi a rispondere ad Allegri! C’è da stare attenti, le controbattute di un livornese potrebbero essere letali…

Su Twitter, prima di diventare tecnico del Milan, era attivo anche Filippo Inzaghi, che però da quando siede sulla panchina rossonera ha perso la voce. Chissà, forse sta studiando il cinese e l’anno prossimi sarà attivo su Weibo, il Twitter locale…

Per chiudere con la classifica generale, assodato il predominio spagnolo, guidato dal nostro Carletto Ancelotti, sorprende un po’ il quinto posto, fanalino di coda tra i campionati big, della Bundesliga. Eh vabbè, i tweet di gioia dei giocatori tedeschi dopo la vittoria della Coppa del Mondo 2014 in Brasile sono ancora sotto gli occhi di tutti, e a ben pensarci avrei preferito che gli allenatori italiani su Twitter fossero meno presenti dei tecnici del campionato del Gabon piuttosto che aver fatto la figura che i nostri hanno fatto al Mondiale carioca…

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

NICCOLO BAGNOLI

Classe 1983, giornalista dal 2007, attualmente è responsabile comunicazione di Confservizi Cispel Toscana, addetto stampa della Federazione Italiana Canottaggio, direttore editoriale di Canale Sampdoria e lavora con varie realtà nel mondo del canottaggio e dello sport in generale. Patito di sport, ha praticato con successo il canottaggio e il dragon boat, conquistando numerosi titoli italiani e varie medaglie a campionati Mondiali ed Europei. Note di curiosità: appassionato di tatuaggi e musicalmente onnivoro

Leave A Reply


*