Disuguaglianze, coesione sociale e territoriale e parità di genere. Saranno questi i temi principali che verranno sviluppati nella giornata conclusiva del Forum PA 2021, la rassegna digitale sull’innovazione della pubblica amministrazione. Previsti oggi come ospiti ben quattro Ministri, inoltre saranno presentati i vincitori dei due premi organizzati per questa edizione di FORUM PA: il “Premio Rompiamo gli schemi” e il “Premio Pa sostenibile e resiliente” in collaborazione con ASviS. 

Il pezzo forte della giornata è lo Scenario dal titolo Ridurre le disuguaglianze, favorire la coesione sociale e territoriale e la parità di genere: non può esserci sviluppo equo, sostenibile e duraturo senza una maggiore uguaglianza e coesione sociale e territoriale. In questo scenario approfondiremo le azioni necessarie a promuovere una crescita inclusiva della comunità nazionale, insieme alla riduzione delle disuguaglianze territoriali, generazionali e di genere, anche attraverso la concreta applicazione dei paradigmi dell’open government e dell’innovazione sociale. All’interno dello Scenario, l’intervento di Andrea OrlandoMinistro del Lavoro e delle Politiche Sociali, e il keynote speech di Sir Geoff Mulgan, Professore di intelligenza collettiva, politiche pubbliche e innovazione sociale – University College London.

Sempre venerdì 25 giugno, interverranno le Ministre Fabiana Dadone (Politiche giovanili) ed Elena Bonetti (Pari Opportunità e Famiglia), la prima nel Talk “Il nuovo Servizio civile universale: dall’impatto sociale alla occupabilità dei giovani” in programma alle ore 9.00 e la seconda in una intervista che andrà in onda alle ore 13.30. Altra intervista in programma, quella con Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia-Romagna.

Tra i Talk, si segnalano un focus sul tema “One Health, digital“, che anticipa il prossimo FORUM PA Sanità, evento che si terrà il 27 e 28 ottobre prossimi. Analizzeremo le priorità d’azione su cui operare per rafforzare il sistema Salute attraverso la leva dell’innovazione digitale. One health, digital diventa l’unico paradigma possibile per favorire collaborazione tra diverse discipline e professionisti (medici, veterinari, ambientalisti, economisti, sociologi, ecc), per affrontare in modo sistemico i bisogni delle persone sulla base della relazione tra la loro salute e l’ambiente in cui vivono, per riconoscere che gli investimenti in salute (spesa sanitaria) sono sicuramente una delle principali opzioni da seguire per i policy maker se vogliono garantire al nostro mondo prospettive di crescita economica prolungata.

Altri Talk in evidenza: Il governo della trasformazione digitale, tra modelli organizzativi e partnership pubblico-privato che vedrà la partecipazione di Frank Leyman, Head of International Relations per BOSA, agenzia del governo belga creata nel 2017 in cui sono confluite diverse agenzie preesistenti con competenze verticali e che svolge attività di supporto alle pubbliche amministrazioni in diversi campi: IT, HR, organizzazione, bilancio, procurement; PA Semplice e Connessa: semplificazione e sburocratizzazione con l’intervento internazionale di Charles Landry, Sociologo urbano, Presidente di CreativeBureaucracy.

Infine, nel pomeriggio a partire dalle ore 16.10 saranno presentati i vincitori dei due Premi di FORUM PA 2021, che hanno raccolto in totale oltre 200 candidature: il Premio “PA sostenibile e resiliente” e ilPremio “Rompiamo gli schemi”, n collaborazione con ASviS.

Sul sito di “FORUM PA 2021” è possibile consultare il programma completo e iscriversi ai singoli appuntamenti. Ricordiamo, infatti, che per seguire gli eventi in streaming (tutti gratuiti) è necessaria l’iscrizione. Per seguire la diretta basta cliccare qui.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*