Seguire un amico su Facebook che esprime emozioni positive è contagioso: avere a che fare con un ottimista sui social infatti ha un effetto trascinante. A dimostrarlo uno studio condotto da un team di ricercatori Usa della Cornell University e della University of California di San Francisco. Gli studiosi hanno passato ai raggi x milioni di post ed hanno scoperto che leggere lo status su Facebook di amici che inseriscono emozioni positive provoca il cosiddetto effetto del “contagio emotivo” ovvero porta a scrivere messaggi che a loro volta contengono emozioni positive. Al contrario, in caso di post “negativi” di un amico, si tende a riversare sul social network messaggi altrettanto negativi. Una dinamica sociale che potrebbe apparire del tutto scontata (un amico entusiasta aiuta il nostro morale così come un amico depresso ci fa vedere tutto nero) ma è la prima volta che si appura scientificamente che questo passaggio emozionale avviene anche sulla rete. Il team, secondo quanto si legge sulla rivista Proceedings of the National Academy of Science Social Science, hanno passato al setaccio 122 milioni di parole di accezione positiva e negativa contenute in oltre tre milioni di post scritti da quasi 690mila utenti casuali di Facebook. Le espressioni emotive degli amici virtuali a cui si era esposti mediante l’algoritmo di Facebook riuscivano a svelare in anticipo i contenuti che sarebbero stati usati nei post pubblicati successivamente. Da qui la scoperta che le emozioni si trasmettono anche sui social.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

REDAZIONE

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*