Sono 120 le iniziative candidate alla prima edizione del Premio Nazionale per le Competenze Digitali di Repubblica Digitale rivolto a pubbliche amministrazioni, terzo settore e imprese. Il concorso, promosso dal Dipartimento per la trasformazione digitale (DTD) della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzato con il supporto di Formez PA, ha l’obiettivo di mettere in luce buone pratiche e dare visibilità a iniziative di formazione rivolte ai cittadini e alle scuole che propongono un approccio al digitale semplice e si distinguono per l’originalità e la possibilità di essere replicate in altri contesti.

Quattro le categorie in concorso: 42 le iniziative pervenute per Digitale per tutti, 30 quelle per Digitale inclusivo, mentre sono 16 i progetti che partecipano nella sezione Digitale contro il divario di genere e 32 in quella Digitale nell’educazione per le scuole.

Nei prossimi giorni si aprirà la fase di valutazione da parte della giuria di esperti nominata dal DTD, che ha il compito di definire e selezionare la rosa dei finalisti per ciascuna delle categorie in concorso.

La giuria è composta da professionisti esperti sui temi della formazione, dell’innovazione digitale, del Quadro Europeo delle Competenze Digitali dei Cittadini e rappresentanti dell’associazionismo.

Le iniziative finaliste saranno presentate al pubblico nella seconda metà di febbraio in occasione di due webinar in programma tra il 21 e il 25 febbraio. Un’occasione per scoprire i dettagli dei progetti in concorso e dei futuri step del Premio.

Dall’1 al 15 marzo la parola passerà al pubblico, che attraverso la piattaforma ParteciPa potrà visionare i progetti in concorso e assegnare il proprio voto alle iniziative che riterrà meritevoli. Il voto del pubblico  concorrerà a individuare i vincitori del riconoscimento e ad assegnare la menzione speciale “Il più votato dal pubblico online”.

I vincitori del Premio e delle menzioni speciali (premi tematici)saranno annunciati dalla giuria nel corso di un evento finale di premiazione che si terrà a fine marzo.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*