È online il nuovo sito web dei musei civici di Savona. Il portale, realizzato da BAM! Strategie culturali in collaborazione con Craq Design studio, vuole essere un punto di partenza per esplorare le risorse culturali del territorio savonese e rappresenta un ulteriore passo avanti nel percorso avviato alla fine del 2014 grazie all’intervento della Fondazione De Mari, che aveva affidato a BAM! la realizzazione del sito web del Museo della ceramica. Oggi quel primo portale viene affiancato dalle sezioni dedicate alla Pinacoteca e alla collezione Milani/Cardazzo, completando la panoramica sul polo di Palazzo Gavotti e dotandosi di una cornice di valorizzazione comune.

L’home-page presenta i due poli museali della città, il Museo d’arte di Palazzo Gavotti e il Priamàr, oltre alle cinque collezioni in cui si articola il circuito: Pinacoteca civica, collezione Milani/Cardazzo, Museo della ceramica, Museo archeologico e Museo Pertini Cuneo.

La sezione dedicata alla Pinacoteca civica è la vera novità a disposizione di cittadini e turisti: oltre a raccontare la storia della collezione e il percorso del museo, consente di navigare online tra una selezione di opere, compresi alcuni capolavori della collezione Milani/Cardazzo dedicata ai grandi autori del Novecento: tra questi Picasso, Mirò, Fontana, Jorn, Capogrossi.

La gallery è costruita appositamente per facilitare l’interazione tra chi naviga e la collezione: per ogni opera è disponibile un breve cenno sul contesto, l’autore o il periodo storico e una serie di tag, ovvero etichette che collegano tra loro le opere delle per stimolare libere associazioni o scoperte inattese. Il tutto affiancato da approfondimenti curatoriali e specifiche tecniche, per soddisfare anche i visitatori più esperti.

Un risultato importante per la promozione della città, sfruttando le tecnologie e i nuovi strumenti di comunicazione − ha dichiarato il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio −. Ci tengo a ringraziare chi ha svolto questo lavoro d’eccellenza, che rappresenta un vero e proprio work in progress: il primo passo che in prospettiva potrà essere ulteriormente arricchito e raggiungere altri scenari museali. Ringrazio inoltre la Fondazione De Mari e la Fondazione del Museo della Ceramica, perché credo sia fondamentale lavorare insieme e fare squadra: in questo modo si possono offrire prodotti di qualità, per i cittadini e per i turisti”.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*