Il ticket sanitario in Toscana si può pagare anche on line. Per ora nelle Asl 8 di Arezzo e 11 di Empoli, entro la fine del 2015 progressivamente in tutte le Asl della Toscana. Questo è reso possibile grazie a IRIS, la piattaforma multi-canale di incasso e pagamento realizzata dalla Regione Toscana insieme a TAS spa. Al nuovo servizio si accede sia dal portale della Regione Toscana che da Open Toscana (www.open.toscana.it).  Arezzo, che è diventata la prima Asl italiana a mettere a disposizione del cittadino una così vasta gamma di strumenti e canali, la sperimentazione è partita dal giugno 2014; a Empoli, dove il pagamento dei ticket è stato attivato anche sui Totem PuntoSI, integrati in IRIS, dallo scorso dicembre.

IRIS è una piattaforma collaborativa che fornisce servizi finalizzati all’incasso di tasse e tributi e al pagamento di beni e servizi erogati dagli enti pubblici locali: Regione, Asl, Comuni, ecc. Cittadini e imprese sono i principali beneficiari dei servizi. IRIS è il primo, e finora unico, servizio che fornisce a tutti i cittadini la possibilità di pagare tutto – ticket, bollo auto, multe, mensa scolastica, ecc. – da un unico portale. Con IRIS, i cittadini hanno una visione integrata della propria posizione debitoria; possono usufruire dei servizi di pagamento in modalità multi-canale e multi-strumento; possono pagare più tributi/servizi in un’unica transazione, abbattendo così i costi delle commissioni. Numerosi i vantaggi anche per gli enti: offrire servizi maggiori ai propri cittadini, con costi progettuali ridotti; fruire di migliori condizioni da parte dei fornitori di canali/strumenti di pagamento, grazie alla scala dei volumi trattati; monitoraggio in tempo reale dei flussi finanziari; realizzazione degli obiettivi e obblighi imposti dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) e dall’Agenda Digitale Italiana ed Europea in ambito pagamenti elettronici. Come detto, al servizio si può accedere anche da Open Toscana, la nuova multi-piattaforma regionale attiva dal settembre scorso che grazie a una interfaccia semplice e intuitiva riunisce in unico luogo servizi, dati, applicazioni, informazioni di pubblica utilità, spazi che consentano una partecipazione attiva dei cittadini. Collegandosi a www.open.toscana.it e cliccando prima su “servizi” e poi su “fascicolo pagamenti”, si può usufruire di questa nuova funzionalità, che permette al cittadino di scegliere direttamente dal sito gli strumenti di pagamento.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*