Nasce nel settembre 2012 in seno alla Provincia di Firenze l’idea del progetto di infomobilità        Tg Traffico, un notiziario della durata di un minuto dedicato alle informazioni sul traffico e la viabilità, riprendendo, nella sua forma video (per le televisioni) ed audio (per le radio), un progetto omonimo già realizzato dal 2009 al 2010. In questa “seconda vita”, Florencemultimedia, l’agenzia di comunicazione in house della Provincia di Firenze si è subito resa conto di dover allargare i canali di diffusione anche ai social media, creando, fin dalla nascita ufficiale del Tg Traffico nell’ottobre 2012, una pagina Facebook ed un account Twitter (@muoversintoscan).

Rispetto ai notiziari di infomobilità già presenti su radio e tv, è stato scelto di inserire all’interno del “minuto” anche le informazioni legate ai treni, agli aerei ed al trasporto pubblico, solitamente non coperte da notiziari simili ma di sicuro interesse. Ne parliamo con Dario Caffiero dello staff di Florencemultimedia : “Contemporaneamente abbiamo uniformato tutti gli aggiornamenti in modo tale da essere immediatamente riconoscibili, può sembrare un dettaglio, ma anche la forma – nella ‘corsa’ agli aggiornamenti quanto più in tempo reale – ha bisogno di una sua struttura e semplicità di comprensione da parte di chi legge. Una pianificazione che si è verificata esser valida in occasione della prima criticità, cioè la bomba d’acqua che si è abbattuta su Firenze nel novembre 2012, dove, grazie alla collaborazione con la Protezione Civile provinciale, abbiamo diffuso i messaggi di allerta per la piena del torrente Mugnone e, negli stessi giorni, gli altri eventi alluvionali che hanno purtroppo colpito il territorio del grossetano, modificando per molti giorni la viabilità soprattutto a livello provinciale”.

Nei primi mesi di lavoro sono stati fondamentali i contatti social, in particolare attraverso Twitter, con gli altri account istituzionali, canali privilegiati per il reperimento e la ridistribuzione delle informazioni, vista la natura stessa del Tg Traffico, ovvero copertura social tempestiva e certificata. Il lavoro ha avuto una crescita costante, con un punto di svolta nella partecipazione ai Mondiali di ciclismo in terra toscana nel settembre 2013. Grazie alla collaborazione con gli organizzatori e con gli altri enti istituzionali, in particolar modo con la Regione Toscana e il Comune di Firenze è stato possibile reperire direttamente alla fonte, e in tempo reale, le notizie di chiusura e riapertura delle strade interessate dalla competizione e le varie modifiche al traffico. Il lavoro è stato puntuale e molto intensivo, ha visto cinque redattori coprire circa cento ore di news sull’infomobilità, con tre persone impiegate contemporaneamente: una fissa nella sala operativa della Protezione civile fiorentina, una in ufficio a produrre gli audio e i video per tv e radio, una alla produzione dei notiziari in inglese.

Grazie ai contatti intrapresi con la Regione Toscana, dal giugno 2014 il Tg Traffico è diventato parte integrante del portale regionale Muoversi in Toscana, modificando il suo nome in Muoversi in Toscana info, estendendo gli orari di informazione al weekend e la copertura giornaliera dalle 7.30 alle 20. I maggiori vantaggi di questa collaborazione si sono avuti nella crescita delle possibilità di accesso alle informazioni del traffico ferroviario. La collaborazione con la regione ha prodotto anche un’evoluzione social con il passaggio video, avvenuto a maggio 2014, a Youtube ed alla creazione di una specifica playlist, che consente ai siti di informazione regionale interessati una condivisione facile ed immediata con l’embed del video.

Il percorso di crescita in questi due anni di vita ha certamente reso il Tg Traffico-Muoversi in Toscana info una voce affidabile e attesa per le informazioni sulla mobilità per migliaia di cittadini, ed un prodotto ormai presente e riconoscibile su decine di tv e radio regionali. È un progetto alla costante ricerca di sperimentazione ed innovazione, per fornire informazioni quanto più possibile in tempo reale e dettagliate. Sono ora impegnate sei persone organizzate in turni giornalieri, due di circa 6 ore ciascuno. La persona che si occupa dell’aggiornamento social realizza contemporaneamente il format video e quello audio di un minuto, aggiornati ogni trenta minuti. Sono perciò 26 notiziari giornalieri che si “intrecciano” agli aggiornamenti social.

La fase di sperimentazione con la Regione Toscana sta per scadere, ma è forte la speranza di proseguimento, perché la collaborazione rende certamente più autorevole e facilmente identificabile tutto il progetto di comunicazione.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Co-fondatrice cittadiniditwitter.it Social media strategist - teams coordinator / Copywriting e content editor / Formazione - Digital coach / PR e management eventi

Leave A Reply


*