Il Comune di Messina lancia Muoviti in libertà, una nuova app progettata con l’obiettivo di consentire alle persone con disabilità di trovare un assistente. L’applicazione è stata presentata pochi giorni fa nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, alla quale hanno preso parte l’assessore alle politiche sociali Nina Santisi e la responsabile del progetto Tiziana De Maria.

A dare il via all’iniziativa, lo scorso 5 marzo, è stata una campagna di raccolta fondi online sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni Dal Basso. L’obiettivo è sfruttare la tecnologia e il web a supporto dell’autonomia delle persone con disabilità attraverso la creazione di una piattaforma virtuale e di una relativa applicazione accessibile da ogni dispositivo connesso ad Internet, che consenta di trovare e scegliere un assistente personale “dove e quando serve”.

Il meccanismo è semplice e veloce: la persona disabile inserisce sulla piattaforma la propria richiesta di assistenza, gli assistenti si candidano e infine l’interessato sceglie quello che fa al caso suo.

Tra i vantaggi di Muoviti in libertà c’è la possibilità di trovare un assistente personale anche lontano dal luogo di residenza (in vacanza, durante un evento, etc…).

Muoviti in libertà è stato ideato nel 2015, al termine di un percorso di ricerca iniziato nel 2010 con lo studio di processi di innovazione sociale, networking e modelli di governance dell’impresa sociale, svolto nell’ambito di un dottorato in management all’Università Cà Foscari di Venezia. Nel luglio dello scorso anno, col sostegno dell’associazione Nuovi orizzonti, Muoviti in libertà è stato selezionato tra oltre 500 applicazioni, nell’ambito del premio Gaetano Marzotto, come progetto tecnologico da sostenere con un processo di incubazione.

Obiettivo della campagna crowdfunding è raggiungere in 60 giorni la somma di 20mila euro. I fondi raccolti verranno utilizzati per realizzare la piattaforma web e la app e per la sperimentazione di un “progetto pilota” in alcune città italiane, tra cui Messina. Fino al 5 maggio è possibile contribuire alla realizzazione del progetto effettuando una donazione sulla piattaforma Produzioni Dal Basso.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*