Il magico mondo di Gardaland diventa social e regala a piccoli e grandi un mese di appuntamenti speciali nel segno della festa di Halloween. Sono cominciati nello scorso fine settimana gli eventi che accompagneranno tutto il mese di ottobre fino alla fatidica “notte delle streghe”. Primo fra tutti “Gardaland Magic Halloween”, un autentico invito alla fantasia e al divertimento che tutti i visitatori, grandi e piccini, potranno immortalare realizzando selfie a tema e condividendoli sui social network. Per tutti i week-end di questo mese, fino all’apertura speciale del 31 ottobre (orario continuato fino alle 24.00), il Parco dei divertimenti diventa un autentico laboratorio di idee per chi vorrà visitare Gardaland e nello stesso tempo ricostruire l’atmosfera suggestiva di Halloween e condividerla con gli altri. Per l’occasione nel Parco sono stati messi a disposizione dei veri e propri “Selfie Point” dove realizzare autoscatti stile Halloween, ma altre iniziative hanno già riscosso grande successo. Dal “Super Selfie”, con un primo piano dei mostri più terrificanti che viene proiettato sul maxi schermo all’ingresso del Parco, fino al “Selfie da Record”, un autentico selfie di gruppo per tutti i protagonisti dei travestimenti che potranno immortalarsi in un’unica foto ricordo nel Castello di Mago Merlino. Queste e altre iniziative saranno la colonna sonora di Gardaland fino alla notte fatidica, un’autentica festa di colori e fantasia che tutti potranno condividere attraverso i social postando gli scatti sul sito gardalandmagichalloween.it o su Facebook e Instagram utilizzando l’hashtag ufficiale #gardalandselfiedapaura.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*