Il messaggio viene veicolato attraverso gli hashtag dedicati, le immagini invece arrivano direttamente dai selfie. Eccoli i pilastri sui cui si basa la campagna virale ideata dall’Università di Palermo per promuovere le iscrizioni al prossimo anno accademico. E’ l’autoscatto con lo smartphone il filo conduttore dello spot di due minuti in cui si raccontano le diverse fasi della vita universitaria, dall’ammissione al corso di laurea fino al giorno della proclamazione, immortalate con i selfie e poi condivise attraverso diversi hashtag. L’idea della condivisione da un lato ricalca in pieno lo stile social, dall’altro intende rafforzare il concetto di Università come centro di condivisione di esperienze, idee e cultura. Uno spot interamente ideato e realizzato da 50 studenti del corso di laurea magistrale in Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità dell’Ateneo. “L’Università di Palermo si racconta attraverso il talento e le competenze dei suoi studenti – ha detto il rettore Roberto Lagalla – ai quali è affidata la campagna di iscrizioni dell’Ateneo. Un passaggio di testimone da giovani a giovani, un altro passo nel segno di quella Univercittà che abbatte i paletti, anche di linguaggio, tra l’Ateneo e la città”. I ragazzi sono stati coordinati dal professore di Semiotica, Gianfranco Marrone, e da Marcello Orlando, docente di Tecniche di creazione dello spot pubblicitario. “Anche quest’anno abbiamo voluto far progettare lo spot per gli studenti di domani agli studenti di adesso – ha sottolineato il professore Gianfranco Marrone -. E così abbiamo ottenuto due risultati: un prodotto, come si dice, in target, finalizzato al pubblico dei giovani a cui deve essere rivolto, ma anche un prodotto che esce fuori da un’università che sa fare insieme cultura e comunicazione, con una grande attenzione verso le ultime tendenze dell’immaginario sociale. Il selfie è lo specchio anche di noi che abbiamo deciso di usarlo come tormentone per il prossimo anno accademico”.

Alla regia Pietro Galvagno, classe 1987, uno ‘smanettone’ con la fissazione per la tecnologia e la multimedialità, che a Palermo si sta specializzando in Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità. Nel gruppo di lavoro Giuseppe Giorgio Di Pace, direttore della fotografia, laureato in Educazione di comunità all’Università di Palermo con la passione per la fotografia, in particolare di moda. Danilo Catalano, giovane videomaker appena ventenne iscritto in Scienze della Comunicazione per i media e le istituzioni, si è occupato delle riprese video, mentre Daniele Palazzolo, laureato in Discipline della comunicazione a Palermo e con un master in Produzione cinematografica e televisiva dell’Università Cattolica di Milano, ha lavorato al montaggio e all’aiuto regia.

Lo spot sarà veicolato in Rete, mirando a diventare virale, attraverso i due hastag che vi sono associati, #unipaselfie e #shareunipa, che già circolano da giorni sui social network. Il video – girato nel Campus in viale delle Scienze e al Cus, il Centro universitario sportivo ma anche in città, al Teatro Massimo e Piazza Bologni – ha coinvolto nel progetto non soltanto gli studenti dell’ateneo, ma anche alcuni docenti. Al video è dedicata una fan page su Facebook “NoidiUnipa Viral Ciak” dove i ragazzi hanno pubblicato live le foto delle riprese. Sui social, gli hastag dell’evento sono #noidiunipa, #noidiunipaviralciak, #unipaselfie, #shareunipa.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

REDAZIONE

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*