È stata inaugurata a Firenze il primo aprile, e terminerà il 25 dello stesso mese, l’esposizione itinerante L’arte risveglia l’anima, che presenta circa ottanta opere realizzate da persone autistiche. Scopo primario del progetto, promosso dalle associazioni Autismo Firenze, L’immaginario e Amici del Museo Ermitage (Italia), è quello di dimostrare che gli autistici non sono dei meri portatori di un handicap, ma possiedono piuttosto dei talenti, che hanno bisogno, per emergere, di sostegno. Alle pagine Facebook e Instagram de L’arte risveglia l’anima, sono presenti foto, video e informazioni che aiutano a rendersi conto della natura e dei contenuti dell’iniziativa.

I lavori dei 24 artisti affetti da autismo, 18 dei quali sono pittori e 6 ceramisti, sono visibili presso il Museo Nazionale del Bargello e la Sala del Basolato a Fiesole. Le loro ceramiche e i loro dipinti e disegni sono l’espressione di un universo interiore pieno di bellezza e colori, che attende solo di essere scoperto e valorizzato. Tra le opere in mostra, vi sono varie reinterpretazioni di quadri e sculture di esponenti di fama mondiale quali Caravaggio, Giovanni Fattori e Marino Marini.

Partner fondamentale de L’arte risveglia l’anima, è il Centro Anton’s Right Here di San Pietroburgo, che, sotto la guida di Zoya Popova, favorisce da anni il lavoro creativo, l’apprendimento e l’abilitazione sociale degli autistici. Il Centro russo, nel giorno di apertura dell’esposizione fiorentina, ha presentato in diretta streaming la corrispettiva mostra Odnimi kraskami/Coi soli colori, curata da Ilia Ermolaev, inaugurata al Museo Ermitage il 31 marzo.

Dopo Firenze, L’arte risveglia l’anima proseguirà il suo tour italiano – che si concluderà a fine 2017 – facendo tappa a Roma (giugno), Milano (settembre), Pistoia (ottobre) e Ancona (periodo da definire).

Vogliamo andare oltre la patologia. Queste persone hanno molti punti di forza e talenti nascosti che, a causa della mancata vita sociale, non vengono fuori. È il momento di far sapere al mondo cosa sono in grado di fare”, ha affermato la coordinatrice del progetto Anna Maria Kozarzewska.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Classe 1983, laureato in "Media e Giornalismo", con qualifica professionale in "Mediazione Linguistica" e "DITALS di II livello". Appassionato di cinema e sport, mi muovo fluidamente nel mondo della comunicazione, cercando di veicolare informazioni in maniera chiara, gradevole ed efficace. Sono vicepresidente dell'Associazione Culturale "Buongiorno Firenze" (www.buongiornofirenze.eu).

Leave A Reply


*