È stata presentata lunedì scorso Prato Digitale, l’Agenda Digitale del Comune di Prato con cui l’ente sostiene lo sviluppo dei propri servizi digitali rivolti a cittadini, imprese e altri soggetti di rilievo sul territorio.

Ad illustrare il programma generale, il nuovo sito e le prime iniziative pubbliche l’assessore all’Agenda Digitale e all’Innovazione Benedetta Squittieri, il dirigente dei servizi informativi del Comune di Prato Paolo Boscolo e l’ingegnere Elena Palmisano, responsabile del gruppo di lavoro del Pin.

L’Agenda Digitale ha durata triennale. Viene realizzata principalmente dal Servizio Sistema Informativo del Comune di Prato, che progetta ed implementa i servizi digitali erogati dall’Amministrazione, recepisce e raccorda le esigenze dei vari uffici comunali in ambito digitale. Si può integrare con i suggerimenti provenienti da cittadini ed altri soggetti, pervenuti attraverso l’organizzazione di apposite occasioni di confronto e recepisce gli obiettivi indicati dall’Agenzia per l’Italia Digitale e dal Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione, che prevedono la fornitura di servizi digitali con al centro l’utente e la diffusione della cultura digitale tra i cittadini.

L’agenda digitale del Comune di Prato è consultabile sul sito www.pratodigitalcity.it.

“L’Agenda Digitale è uno strumento per rendere più accessibili i servizi digitali e semplificare la vita del cittadino – ha detto l’assessore all’Agenda Digitale e all’Innovazione Benedetta Squittieri – L’Amministrazione comunale si impegna da sempre per perseguire questi obiettivi e Prato Digitale rappresenta il salto di qualità per implementare il servizio e coinvolgere ancora di più i cittadini. Gli obiettivi rimangono quelli di continuare a lavorare sulle competenze digitali e favorire l’utilizzo delle nuove tecnologie per rivolgersi alla Pubblica Amministrazione”.

Le sfide che l’Agenda Digitale del Comune di Prato vuole affrontare sono focalizzate su sei obiettivi: semplificazione, promozione, competenze, nuovi servizi, governance, infrastrutture e piattaforme trasversali.

Semplificazione. Migliorare e snellire le procedure, facilitare gli accessi, rendere più veloci le ricerche e, più in generale, avvicinare i servizi digitali a tutti, anche alle persone meno esperte. Il portale del Comune di Prato è lo strumento principale di accesso ai servizi digitali e deve quindi essere di facile consultazione, per consentire a tutti i cittadini anche meno esperti, alle imprese anche di piccole dimensioni, di usufruire delle opportunità offerte dai servizi digitali. Al tempo stesso si semplificano i processi interni dei vari Uffici comunali, per rendere le loro attività più agevoli ed efficaci, sia per il backoffice che nelle relazioni verso i cittadini.

Promozione. Far conoscere i servizi digitali esistenti a tutte le tipologie di utenti, attraverso i diversi canali disponibili, per diffondere una più matura cultura digitale.Fondamentale rafforzare la promozione dei servizi digitali sia verso i cittadini che verso gli operatori agli sportelli, coinvolgendo sia gli operatori comunali che le aziende partecipate.

Competenze. Fornire ai cittadini competenze e conoscenze necessarie per utilizzare al meglio i servizi digitali disponibili e migliorare le capacità di supporto all’uso dei servizi da parte del personale del Comune. Competenze digitali di base per usufruire dei servizi in sicurezza e consentire anche alle fasce di popolazione con maggiori difficoltà, ad esempio persone anziane o cittadini di origine straniera non madrelingua, di accedere ai servizi.

Nuovi servizi. Rispondere ai bisogni di cittadini ed imprese grazie alla creazione di nuovi servizi digitali più efficienti, semplici, inclusivi. L’individuazione di nuovi servizi può diventare un processo collaborativo che veda il contributo dei cittadini e di altri soggetti che operano nell’area pratese.

Infrastrutture e piattaforme trasversali. Creare le infrastrutture abilitanti per uno sviluppo digitale il più possibile diffuso ed efficace. Aggiornamento delle infrastrutture ICT e delle piattaforme che supportano i processi dell’innovazione digitale, anche utilizzando gli strumenti di programmazione regionale e nazionale.

Governance. Una gestione collaborativa per facilitare lo scambio di dati e buone pratiche, integrare soluzioni e condividere una visione di futuro, grazie al coinvolgimento degli attori titolari dei diversi servizi digitali e da digitalizzare; una collaborazione che dalla Pubblica Amministrazione si estende alla più ampia platea dei fornitori di servizi pubblici. La governance è frutto della collaborazione tra diversi settori dell’Amministrazione organizzata in gruppi multidisciplinari, come quello attualmente operativa nel Comune di Prato che riunisce Sistema Informativo, Comunicazione e Redazione, includendo competenze di comunicazione, informatica, servizi ed analisi dei dati, relazioni con l’utenza per raccogliere indicazioni sui bisogni e valutazioni sui servizi offerti.

Il Comune di Prato si è dotato di una piattaforma digitale per facilitare e promuovere la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica della città. Grazie a questa piattaforma, i cittadini potranno partecipare attivamente a diverse esperienze, come ad esempio percorsi partecipativi, consultazioni, dibattiti ed incontri. La piattaforma verrà presentata alla fine del mese di settembre 2021.

Le azioni previste dall’Agenda Digitale sono organizzate in progetti riportati in apposite schede, e costituiscono la parte operativa su cui si concentreranno le attività dell’Amministrazione comunale.

Alcune delle schede si riferiscono a progetti attualmente in corso, mentre altre riguardano azioni in parte già programmate ma non ancora avviate, azioni che si svilupperanno a breve termine ed azioni che verranno pianificate nell’arco temporale dei tre anni, che rappresentano il periodo di sviluppo dell’Agenda Digitale.

Le azioni progettuali riportate nell’Agenda Digitale riguardanti progetti in corso sono la firma grafometrica, il Piano per integrazione di PagoPA nei servizi di pagamento, lo Sviluppo delle competenze digitali interne all’Amministrazione, il miglioramento della sicurezza delle infrastrutture ICT, l’estensione della rete wi-fi negli uffici e sportelli comunali, la riorganizzazione infrastrutture hardware e software a supporto del piano di lavoro agile (POLA), il Servizio prenotazione postazione biblioteca e l’attivazione degli sportelli rilascio SPID.

I progetti programmati invece sono la gestione pratiche delle varianti urbanistiche, la visualizzazione delle prove concorsuali, il lancio della piattaforma CRM – Nuova messaggistica – Sperimentazione di IO App, l’introduzione della modellazione BIM nella progettazione, la digitalizzazione delle integrazioni a pratiche edilizie e SUAP, la nuova informatizzazione degli interventi e provvedimenti d‘impatto sulla mobilità e il Sistema Informativo del Verde.

I progetti a breve termine sono strumenti digitali per la promozione della partecipazione dei cittadini, strumenti per la mappatura dei numeri civici, app per reportistica sul campo, call centre unico, segnalazioni e sistema di ticketing, promozione Servizi digitali del Comune e competenze digitali dei cittadini, aggiornamento piattaforma di autenticazione, soluzioni smart per ricarica e accesso wi-fi nelle postazioni degli uffici comunali, estensione della piattaforma di notifica degli atti della PA ai cittadini, estensione della digitalizzazione delle attività del Consiglio comunale, digitalizzazione dell’Archivio Storico, patrocini e sponsorizzazioni online, cambio di residenza online, rinnovo procedura messi notificatori, gestione delle infrazioni non relative al Codice della Strada.

I progetti a medio-lungo termine sono l’informatizzazione delle attività delle commissioni consiliari, la Piattaforma di Data Analytics, la riprogettazione dell’applicativo di gestione dei Servizi scolastici, nuove architetture per l’interoperabilità (nuovo piano triennale – interoperabilità), rinnovamento delle postazioni Jolly.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*