SovraCup è la novità digitale made in Sicily, all’interno del settore sanitario: basterà un click per prenotare una visita specialistica o un esame, evitando così di doversi necessariamente spostarsi da casa o fare lunghe file presso gli ospedali o le Aziende Sanitarie. L’applicazione è un grande risultato e rappresenta soprattutto una grande conquista per l’Assessorato regionale alla Salute che, durante questa estate, ha lavorato duramente al progetto.

Cosa è cambiato con il digitale, nella Sanità? I primi dati
Il 94 % delle ricette mediche risulta dematerializzato: sempre più in incremento è il dato che conferma l’entusiasmo dei cittadini siciliani, per il successo dell’applicazione. In questo la Sicilia ha un primato: infatti, nel primo anno di inizio del processo di digitalizzazione in merito alle ricette mediche, c’era già stato un superamento netto del dato: dal 75% si era passati all’84 %.

Parametri per utilizzare SovraCup
È possibile scaricare l’applicazione tramite qualsiasi tablet o smartphone ma, per il momento, soltanto con il sistema Android. Tuttavia, in assessorato affermano che si sta lavorando affinché SovraCup sia possibile scaricarla anche tramite AppStore e che la scelta del sistema non dipende da loro ma, dal gestore.

Inoltre, spiega, che il sistema è attivo 24 ore su 24 e risponde a tutti i parametri di sicurezza, funzionali e normativi.

Per usufruire dell’applicazione è necessario possedere di un account Spid o, in alternativa, della Carta di Identità Elettronica (Cie) o, ancora, di una ricetta dematerializzata rilasciata in Sicilia per l’utente che vuole effettuare l’accesso. Quindi, è possibile selezionare la struttura per prenotare e ricevere sullo smartphone il riscontro; le strutture che aderiscono a SovraCup rilasciano un unico appuntamento; qualora non fosse possibile è necessario rivolgersi direttamente al Cup della struttura selezionata.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Sono Valeria, 25 anni e classe ’96. Sono nata e ho vissuto a Palermo, ma Roma è la mia seconda casa. È lì che è avvenuta la mia formazione universitaria, dove ho conosciuto molti dei miei amici più cari e coltivato i miei interessi: la passione per la scrittura giornalistica e la ricerca sociale metodologica. Ma a Palermo c’è la mia famiglia e la mia dolce metà ed è soprattutto qui che sono riuscita, durante l’ultimo anno della pandemia a comprendere davvero cosa volessi: mettere insieme la mia passione per il giornalismo e la comunicazione digitale.

Leave A Reply


*