Un evento citato da quasi 300 mila post su Instagram e che conta oltre 18 milioni di views su TikTok, con l’hashtag #lightfestival.
Si tratta del Festival della luce, organizzato nelle principali città europee, quali Amsterdam, Londra, Helsinki, Barcellona e Monza: “I festival della luce hanno degli effetti diretti anche sulla rigenerazione dell’immagine di una città” spiega Marcello Arosio, Art Director del Kernel Festival, il più importante new media light art festival italiano che si tiene a Monza.

Questi eventi hanno la comune caratteristica di esaltare lo spazio urbano, attraverso il video mapping e le opere digitali realizzate da artisti internazionali, oltre ad attrarre milioni di visitatori.

Le tappe del Tour Europeo dei Festival della luce:

  • Kernel Festival. Monza, 23 settembre / 2 ottobre 2022: festival internazionale di new media light art dedicato alla creazione di sinergie tra luce e suono, arte digitale e spettacoli di audiovisual 3D mapping che coinvolge artisti italiani, internazionali e studenti attraverso progetti artistici partecipativi.
  • Signal Festival. Praga, 13 / 16 ottobre 2022: Praga ospiterà la decima edizione del Signal Festival, il più importante evento di cultura digitale e creativa della Repubblica Ceca, che è stato in grado di accogliere, in quasi un decennio, oltre 3 milioni di visitatori, mettendo in collegamento arte visiva contemporanea, spazi urbani e moderne tecnologie.
  • Fjord Oslo. Oslo, 3 / 6 novembre 2022: festival d’arte gratuito che trasformerà l’Harbour Promenade di Oslo in una mostra di luce a cielo aperto. Portando l’arte in strada per tre notti, Fjord Oslo invita cittadini e turisti a vivere un’esperienza sociale, potente e inclusiva, di arte e luce.
  • Glow. Eindhoven, 12 / 19 novembre 2022: festival di arte luminosa che avrà luogo nello spazio urbano di Eindhoven, con installazioni di 35 famosi artisti della luce olandesi e internazionali. Le opere d’arte luminosa sono collegate da un percorso a piedi che nel 2019 ha attratto oltre 770mila visitatori.
  • Fête des Lumières. Lione, 8 / 11 dicembre 2022: è il più importante festival della luce al mondo in cui la città di Lione proporrà una trentina di opere che si combineranno con installazioni e mappature monumentali che nel solo 2019 sono stati capaci di attrarre quasi 2 milioni di visitatori.
  • Amsterdam Light Festival. Amsterdam, 1° dicembre 2022 / 22 gennaio 2023: durante i bui mesi invernali, l’Amsterdam Light Festival trasforma il centro della città olandese in una tela per l’arte della luce. Per l’undicesima volta consecutiva le installazioni luminose conquisteranno residenti e turisti con un percorso composto da 20-30 opere di artisti di fama internazionale.
  • Lux Helsinki. Helsinki, 4 / 8 gennaio 2023: è un festival annuale di arte luminosa che, durante il periodo più buio dell’anno, in occasione della festività dell’Epifania, trasforma edifici, cortili e facciate di Helsinki in opere uniche di arte urbana.
  • Lilu Light Festival Lucerne. Lucerna, 12 gennaio / 22 gennaio 2023: a gennaio, per 11 giorni, Lucerna si trasformerà in un luogo di incontro immerso nella luce. Il Lilu Light Festival ospita artisti di tutto il mondo che metteranno in mostra l’arte della luce in tutte le sue molteplici e affascinanti sfaccettature.
  • Winter Lights. Londra, 19 / 28 gennaio 2023: Connected by Light, una vibrante collezione di opere d’arte luminose affascinerà i londinesi sotto la splendida cornice dello skyline di Canary Wharf. Una curatela di opere d’arte accenderà il cielo grigio di Londra grazie a vivaci esposizioni, emanando bagliori caldi e colori espressivi.
  • Llum BCN. Barcellona, 3 / 5 febbraio 2023: il quartiere Poblenou di Barcellona si trasformerà in un laboratorio urbano a cielo aperto che sfiderà i sensi e determinerà le tendenze future nel mondo dell’arte, del design, dell’illuminazione urbana e della partecipazione dei cittadini alle opere arte.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Aspirante giornalista, classe 1995. Laureata in Scienze della comunicazione per i media e le istituzioni, ho un grande interesse verso tutto ciò che riguarda la comunicazione pubblica. Un interesse maturato anche a seguito della mia iscrizione all'associazione PA Social e del mio tirocinio presso l'Ufficio stampa del Comune di Bagheria.

Leave A Reply


*