Anche in Italia una minoranza di no vax continua a rifiutare il vaccino anti Covid. La comunicazione a favore della campagna vaccinale, si è scontrata con limiti e resistenze non banali.

La strategia comunicativa in favore dei vaccini, infatti, non è stata efficace al 100% perchè quella dei no vax ha usato più o meno gli stessi strumenti. Per esempio, anche i contrari al vaccino hanno usato testimonial; esponenti no vax hanno partecipato ai dibattiti televisivi, trovando il consenso di una fetta di popolazione eterogenea, composta dal laureato all’analfabeta di ritorno, dal contestatore al tradizionalista.

In supporto della campagna comunicativa pro vaccini arriva un nuovo strumento, il libro a fumetti di Marco Bonafede, di professione medico, che ha sintetizzato la necessità della vaccinazione contro il Covid attraverso tavole a fumetti popolate da personaggi divertenti.

L’obiettivo  del fumetto, disponibile gratuitamente in versione digitale ebook, è di fornire al lettore, grazie all’uso di immagini e parole, molte informazioni complete in un tempo di lettura estremamente ridotto.

La critica viene ammorbidita da una disegno umoristico e un atteggiamento bonariamente ironico, secondo l’autore più efficace di una dura polemica.

Bonafede, che già ha pubblicato un fumetto per spiegare con semplicità le teorie di Freud, ha usato personaggi molto diversi tra loro come Jonas Salk che realizzò il primo vaccino anti poliomelite e il dottor Azzeccagarbugli, Pulcinella e Edward Jenner.

Vero protagonista del fumetto sono, però, le pecore, simbolo dell’immunità di gregge.

Il fumetto è disponibile in formato ebook a questo ink:

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*