Può un reperto archeologico diventare un’espressione contemporanea di Pop Art? La risposta è sì, grazie all’idea lanciata dal MarTa Lab di Taranto che produce e vende riproduzioni di reperti in versioni pop.

Il MarTa Lab è il laboratorio di artigianato digitale del Museo Archeologico Nazionale di Taranto. Si  occupa di archeologia e conservazione dei beni archeologici ed è attrezzato con stampanti e scanner 3D, macchine a taglio laser, kit di robotica e aula didattica.

E’ qui che nascono le riproduzioni pop dei reperti, acquistabili sullo shop del MarTa Lab dove è possibile scegliere tra i soggetti preferiti e le diverse versioni cromatiche in stile pop. Ogni opera è realizzata in PLA e possiede un “Passaporto digitale dell’opera d’arte” certificato nella blockchain.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*