La città di Massa si digitalizza. Lunedi 2 Marzo, il Sindaco Francesco Persiani, assieme al vicesindaco Andrea Cella e all’assessore, Paolo Balloni, ha tenuto una video conferenza per presentare i nuovi servizi digitali di pagamento adottati dal Comune. La digitalizzazione è ormai un passaggio fondamentale per il nostro futuro e da oggi anche Massa ha deciso di stare al passo con i tempi. Un ruolo fondamentale lo giocano lo smartphone e l’Applicazione IO.

Tramite il dispositivo infatti, si potranno pagare una serie di servizi come i parcheggi, gli abbonamenti della ZTL, le multe, i bollettini e molto altro. L’utilizzo sarà molto semplice: basterà andare sull’App IO e cliccare sulla voce “Paga Avviso”. Successivamente, si aprirà la fotocamera che dovrà essere puntata sul QR code. Durante la conferenza, il sindaco, Francesco Persiani ha affermato con entusiasmo che si tratta di un passo in avanti, con l’obiettivo di venire incontro ai cittadini e alle loro esigenze, cercando di tenerli aggiornati e informati.

“Il futuro sta correndo – ha spiegato il primo cittadino – e anche per Massa è ora di adeguarsi”.  Sulla stessa lunghezza d’onda sono il vicesindaco, Andrea Cella e l’assessore, Paolo Balloni. Per loro, queste innovazioni produrranno molti benefici sulla gestione delle entrate. Inoltre, tutto questo porterà ad una velocizzazione del processo burocratico e ad una maggiore praticità nel pagamento per tutti. Sebbene, secondo alcuni recenti studi, Massa risulti ancora tra gli ultimi posti della classifica della digitalizzazione, adesso, con queste misure adottate c’è stata una forte spinta verso l’innovazione e il progresso tecnologico.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Ho 25 anni e sono laureato in scienze politiche, con specialistica in comunicazione presso l'università di Pisa. Attualmente sto frequentando il master in Pragmatica Politica della RCS Academy e sono fortemente appassionato di comunicazione e politica.

Leave A Reply


*