Il Comune di Bergamo sbarca su IO, la app dei servizi pubblici di PagoPA scaricabile per sistemi Android e iOS. Pagare le multe, ricevere info sui tributi, ottenere l’accesso ai servizi INPS, richiedere il cashback di Stato, consultare il futuro green pass e tanto altro ancora: un cittadino bergamasco su tre ha già scaricato la app IO e può accedere – attraverso SPID – sia ai servizi dello Stato sia a numerosi servizi del Comune di Bergamo.

L’avviso di scadenza della carta d’identità (accompagnato da un video tutorial in versione cartoon), la verifica dell’iter della procedura del cambio di residenza (con una notifica che informerà il cittadino sull’avvenuta conclusione della pratica) e l’iscrizione alle liste elettorali dei neo maggiorenni sono i primi servizi anagrafici che il Comune di Bergamo ha previsto attraverso la app IO, senza alcun costo a carico dell’Amministrazione e del cittadino.

Con IO il Comune può informare sulle scadenza della rate dei tributi (IMU, TARI, imposta di soggiorno, ecc), ma sarà anche possibile pagare le multe attraverso l’inquadratura del codice QR che nelle prossime settimane sarà impresso sui preavvisi di sanzione che vengono lasciati sul parabrezza delle auto in città quando si contravviene il codice della strada.

Il Comune di Bergamo potrà anche inviare messaggi di pubblica utilità ai cittadini delle varie aree della città, ad esempio informando sulla presenza delle unità mobili di quartiere della Polizia locale.

“Lavoriamo – spiega l’assessore all’innovazione Giacomo Angeloni – con l’obiettivo di poter implementare tanti servizi, in modo che possano essere direttamente svolti attraverso la app, trasformandola in un vero sportello virtuale al cittadino, facile e veloce per tutti coloro che hanno dimestichezza con gli strumenti digitali. In questo modo il Comune di Bergamo punta non solo a conciliare i tempi dei propri cittadini, ma anche a realizzare risparmi importanti, per esempio sulle spese postali che fino ad oggi sono state indispensabile canale informativo ufficiale per molti servizi erogati dall’Amministrazione comunale”.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*