E’ finale Mondiale. Domenica dopo quasi un mese di gare Germania e Argentina si contenderanno a Rio de Janeiro il titolo di campione del mondo di calcio. Ma per qualche giorno non solo Messi o Muller avranno la possibilità di decidere la partita dell’anno. Grazie a Twitter e alla collaborazione dell’Arcidiocesi di Rio, fino all’immediata vigilia della gara si giocherà un match tutto speciale sul filo dei colori. Sì, perché fino a sabato 12 luglio sarà possibile votare sulla piattaforma social la propria squadra preferita per la vittoria finale e il risultato registrato da Twitter determinerà come per magìa l’illuminazione della statua del Cristo Redentore, da sempre simbolo della metropoli brasiliana e un po’ di tutto il Paese. Twittando l’hashtag #ArmsWideOpen insieme a un hashflag scelto a seconda della squadra (#GER o #ARG) o direttamente il nome di una delle finaliste, sarà così possibile attribuire il proprio voto a una delle due grandi protagoniste dell’ultimo atto dei Mondiali brasiliani. Tra le 19 e le 21 (ora locale) del 12 luglio i voti raccolti determineranno la quantità di tempo durante la quale la statua del Cristo sarà illuminata con i colori della Germania oppure con quelli dell’Argentina. Così, dopo i numeri da capogiro registrati su Twitter in questi giorni del torneo (oltre 14 milioni di tweet solo per l’ultima semifinale Argentina-Olanda), l’invito rivolto a tutti è naturalmente quello di partecipare, per contribuire ancora una volta attraverso i social a rendere ancora più “colorata” la chiusura di questo grande evento.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Giornalista di lungo corso, preparazione universitaria ed esperienze lavorative informatiche, è materano da sempre ma ormai toscano (e senese) di adozione. Gli piace cimentarsi “di fioretto” con la penna, non disdegna con decisione “la spada” davanti a un computer. Sport, politica, teatro: alcuni dei suoi terreni preferiti per comunicare con un mondo sempre meravigliosamente “a colori”.

Leave A Reply


*