Con la digitalizzazione di trentasette metri lineari di pratiche edilizie, prende il via il 13 gennaio la dematerializzazione dell’Archivio Sportello Unico Edilizia del Comune di Ferrara. Si tratta di un progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale che prevede la trasposizione in digitale di tutte le pratiche degli anni 2016, 2017 e parzialmente del 2018.

La dematerializzazione di questa prima parte d’archivio costerà circa quarantacinquemila euro e impiegherà sette mesi di lavoro, con scanner e altri strumenti di riconoscimento ottico dei caratteri, per arrivare alla predisposizione di un nuovo archivio fatto di files in formato pdf.

“Ad archivio elettronico realizzato – spiega il sindaco di Ferrara Alan Fabbri – sarà possibile ricercare a computer, velocizzare e semplificare le pratiche edilizie a beneficio della qualità della risposta ai cittadini e, in particolar modo, agli addetti di settore: tutti i professionisti legati al mondo dell’ immobiliare”.

Intanto si pensa anche alla digitalizzazione, da realizzare in un anno e mezzo circa, di altri 400 metri lineari di faldoni riferiti agli anni dal 1979 al 1987, per un totale stimato di oltre 90mila pratiche edilizie.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*