Anche quest’anno Trieste ospiterà una selezione di FameLab, la competizione per aspiranti comunicatori scientifici che sfida giovani studenti e ricercatori a raccontare in soli 3 minuti un argomento scientifico. FameLab prevede selezioni locali preliminari in 8 città (le altre sono Ancona, Brescia, Camerino, Catania, Genova, Pisa, Sassari), a Trieste la gara si svolgerà il 26 aprile nella sede di “Immaginario Scientifico”, centro per la divulgazione scientifica e museo della scienza interattivo e sperimentale.

FameLab è stato ideato nel 2005 nell’ambito del Cheltenham Festival ed è promosso a livello mondiale dal British Council in oltre 30 paesi. Per l’Italia l’evento è organizzato da Psiquadro Perugia, in collaborazione con British Council Italia.

La selezione FameLab di Trieste è giunta alla nona edizione ed è organizzata da Immaginario Scientifico, Università degli Studi di Trieste, Università degli Studi di Udine, SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, Istituto Officina dei Materiali IOM-CNR e Comune di Trieste, nell’ambito del Protocollo d’intesa Trieste Città della Conoscenza.

«Negli anni – fa sapere Immaginario Scientifico – sono centinaia i giovani che hanno partecipato alla competizione; alcuni di loro sono oggi noti e brillanti comunicatori scientifici, come Luca Perri, Giuliana Galati, Silvia De Francia e Lorenzo Pizzuti. Quest’ultimo in particolare ha iniziato la sua carriera proprio a Trieste, dove nel 2016 ha vinto la selezione locale, aggiudicandosi poi il titolo di vincitore nazionale. FameLab è stata per molti comunicatori l’occasione per incontrarsi e iniziare a lavorare assieme, creando realtà che divulgano la scienza in modo innovativo e sperimentale, come la compagnia di “ricercattori” Topi da Laboratorio, formatasi anch’essa a Trieste.»

I concorrenti, di età compresa fra 21 e 40 anni, possono essere studenti universitari, specializzandi, dottorandi o lavorare in ambito scientifico, in medicina o in ingegneria, di qualsiasi nazionalità (le presentazioni potranno essere fatte anche in inglese). Non possono invece partecipare coloro che svolgono attività professionale nell’ambito della comunicazione o promozione scientifica.

L’iscrizione si effettua tramite form online, accessibile – per Trieste – sul sito www.immaginarioscientifico.it. Il termine per iscriversi è il 20 aprile.

Alla gara del 26 aprile, che il pubblico potrà seguire in diretta streaming sul canale YouTube di Immaginario Scientifico, i candidati si sfideranno in presentazioni di 3 minuti ciascuna, raccontando un argomento scientifico in modo chiaro, coinvolgente e comprensibile anche a un pubblico di non esperti. Niente proiezioni, grafici o video: avranno a disposizione solo una manciata di parole e il proprio talento comunicativo, per convincere la giuria e trasmettere il fascino della ricerca scientifica.

La giuria selezionerà 2 vincitori, che accederanno alla finale nazionale di FameLab Italia in programma a Catania in tarda primavera e si aggiudicheranno anche un premio in denaro. Per i vincitori ci sarà inoltre l’occasione di partecipare alla FameLab Masterclass, un corso di perfezionamento in comunicazione della scienza che si terrà nella primavera 2021, prima della finale nazionale.

Il primo classificato della selezione triestina avrà anche accesso come uditore a un corso del Master in Comunicazione della Scienza Franco Prattico della SISSA.

In autunno il vincitore della gara nazionale di FameLab Italia si confronterà infine con i vincitori provenienti dagli altri paesi (oltre 30) alla finalissima internazionale FameLab International, a Cheltenham (GB).

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

CRISTINA ZANNIER

Cristina Zannier è dipendente del servizio Turismo e relazioni esterne del Comune di Grado e social media manager dell’Ente. Dopo gli studi classici ha approfondito i temi della gestione della cultura, in particolare in ambito bibliotecario, e dell’organizzazione di eventi tramite diversi corsi. Lavorando a diversi progetti culturali e turistici promossi da enti pubblici locali ha inoltre acquisito competenze nella gestione amministrativa della Pubblica amministrazione. Dal 2012 si occupa di promozione del territorio coniugando canali di comunicazione online, offline e eventi. Insieme a Lara Anniboletti e Giuseppe Ariano coordina il tavolo nazionale Cultura e Turismo di PA Social.

Leave A Reply


*