Una ufficiale, realizzata dall’Amministrazione comunale, e una alternativa, nata dalla collaborazione tra Camera di commercio e Giorgio Tesi Group: sono due le applicazioni che si contendono l’attenzione dei turisti – ma non solo – che scelgono di visitare l’attuale capitale italiana della cultura, Pistoia.

Pistoia capitale, la app rilasciata dal Comune, sfoggia lo stesso design semplice e lineare del portale dedicato. Disponibile anche in inglese, è suddivisa in nove sezioni:

  • Ufficio informazioni, con i contatti delle strutture di accoglienza turistica di Pistoia, Cutigliano, Abetone e Montecatini Terme;
  • Eventi mette a disposizione degli utenti un calendario aggiornato con gli appuntamenti in programma ogni giorno;
  • Itinerari propone cinque percorsi tematici per visitare Pistoia (La città e le sue mura; Arte e cultura contemporanea; A Pistoia con la famiglia; I Della Robbia; L’età di Clemente IX);
  • nella sezione Musei e monumenti, una mappa indica i principali punti d’interesse della città;
  • Pistoia si racconta contiene informazioni su temi disparati come la Sala, il mercato, piazza Duomo, il romanico, il gotico e il culto di san Jacopo;
  • Come arrivare, con indicazioni dettagliate in base al mezzo di trasporto scelto;
  • Come muoversi, una mappa con i parcheggi, le fermate di autobus e taxi;
  • Dove mangiare, una lunga serie di ristoranti;
  • Dove dormire, l’elenco degli alloggi da selezionare in base alle caratteristiche desiderate.

Il menu raccoglie le ultime news, il meteo, una galleria fotografica e ulteriori informazioni. Sono presenti anche i collegamenti diretti al sito internet e ai social.

Live Pistoia punta su un’interfaccia più colorata e vivace. Disponibile anche in inglese, la app è articolata in sette settori, quasi tutti corredati da suggestive photo gallery:

  • Mappa interattiva, con gli eventi in programma nei luoghi d’interesse della città;
  • Percorsi guidati, cinque itinerari tematici (Piazza del Duomo, Centro storico, Musei e personaggi, La città per i bambini, Biblioteche);
  • Capitale del verde contiene una prima parte dedicata alla storia del vivaismo e una seconda incentrata sul meeting internazionale Vestire il paesaggio;
  • Eno-gastronomia descrive i prodotti alimentari tipici della zona, dall’olio del Montalbano ai famosi confetti bernoccoluti;
  • Artigianato presenta le attività tradizionali come l’arte del ricamo o la produzione di organi;
  • Paesaggi e dintorni offre tre punti di vista alternativi sulla provincia (le terme di Montecatini, la montagna, le terre di Leonardo da Vinci e Pinocchio);
  • Eventi propone una selezione di appuntamenti in programma a Pistoia nel corso del 2017.

La home-page contiene anche collegamenti diretti con il video promozionale di Pistoia capitale della cultura e con la rivista Naturart. Il rilascio dell’applicazione, infatti, è stato accompagnato dalla pubblicazione di un numero speciale del periodico, con l’obiettivo di mettere a disposizione dei visitatori due strumenti, uno informatico e uno cartaceo, capaci di raccontare l’essenza della città.

Seppur diverse, le due app − entrambe disponibili per i sistemi operativi iOS e Android − hanno numerosi punti in comune. Ai turisti − e, perché no, anche ai pistoiesi − non resta che scegliere quella che si confà alle loro esigenze, oppure provarle entrambe.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

ANNALISA SICHI

Classe 1986, laureata in Comunicazione strategica alla Cesare Alfieri di Firenze. Giornalista e social media manager con una passione per la comunicazione politica.

Leave A Reply


*