Un contributo all’informazione sul tema #Coronavirus viene dall’Analisi Distribuzione Aiuti (Ada), il sistema di mappatura in tempo reale dei dispositivi e delle apparecchiature elettromedicali per la prevenzione e il contrasto al virus distribuiti quotidianamente dal dipartimento della Protezione civile a regioni e province autonome.

La mappatura è realizzata dall’ufficio del Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica, che aggiorna quotidianamente i dati per mettere i cittadini in condizione, come ha detto il Commissario straordinario Domenico Arcuri presentando la piattaforma in conferenza stampa il 31 marzo, di sapere dalla fonte diretta, giorno per giorno, cosa, quanto e a chi viene destinato di questi prodotti.

Sulla piattaforma, attualmente raggiungibile dai siti web della Protezione civile e del ministero della Salute, ma presto consultabile su altri siti istituzionali – come quello del ministero degli Affari regionali – e altri canali informativi, i dati si possono cercare filtrandoli per una serie di parametri.

Dalla tipologia dei prodotti, di oltre 40 diverse categorie, alla distribuzione geografica e al trend di distribuzione, il sistema rende possibile un livello approfondito di analisi della situazione, con l’obiettivo di fare chiarezza con trasparenza sulla reale situazione dell’approvvigionamento di dispositivi, dalle mascherine e i camici ai moduli di isolamento e ai monitor, la cui fama in questo periodo di emergenza socio-sanitaria è uscita dalle corsie per rimbalzare nella cronaca raccontata ogni giorno dai media.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Punto ad essere una persona consapevole e partecipe, vivere e contribuire in una comunità che si evolve, e credo che l'informazione sia una leva essenziale di questo sviluppo. In quest'ottica mi sono avvicinata alla comunicazione pubblica, di cui mi occupo come redattrice web. Sono nata e vivo a Roma, cerco di lavorare “al servizio del servizio pubblico”, senza perdere di vista quello che succede intorno.

Leave A Reply


*