Wao! Espressione di stupore. Quelli di Fab Lab Toscana sanno il fatto loro. Il nome che hanno dato al festival della creatività e dell’innovazione che organizzano domani e domenica 5 giugno al Polo Tecnologico di Navacchio, è azzeccato. WAO è l’acronimo di We Are Open.

Hanno la mente aperta, al Fab Lab Toscana, anzi spalancata, alle iniziative che partono dal basso e soprattutto al mondo dei makers, una comunità di pensatori 2.0 presente in oltre 100 Paesi.
Condividono le loro idee, i makers, sia attraverso il Web sia in veri e propri luoghi fisici, come, per esempio, i Fab Labs, laboratori per la fabbricazione digitale (ce ne sono più di 70 in tutto il globo). Mischiano frese e stampanti 3D a software e hardware open source, i makers. Sono appassionati di tecnologia, inventori, ingegneri, artigiani, ma anche educatori, autori, artisti, studenti. Alcuni dicono che saranno i protagonisti della prossima rivoluzione industriale, quella rappresentata in particolare dal cosiddetto Internet delle Cose (Internet of Things o semplicemente IoT), l’insieme di processi che stabilisce relazioni tra le infrastrutture digitali e gli oggetti di uso quotidiano (auto che si comandano a distanza; forno, aspirapolvere, frigorifero ed altri apparecchi delle Case Intelligenti collegati alla Rete; medicinali che avvisano chi li deve prendere delle scadenze da rispettare, ecc…).

WAO – uno dei 500 eventi organizzati in occasione della European Maker Week (30 maggio – 5 giugno, hashtag #EMWeek16), promossa dalla Commissione Europea e realizzata da Maker Faire Rome e StartUp Europe – “avvicina il modo dei makers e del Fab Lab non solo alle imprese, ma anche alle scuole e alle famiglie”, ha affermato Andrea Di Bendetto, presidente del Polo Tecnologico di Navacchio. I temi delle Fab Academies (le scuole di fabbricazione digitale promosse dai Fab Labs, che quest’anno contano già più di 280 allievi) e degli Atelier digitali interesseranno le ragazze e i ragazzi in età di studio o apprendistato, i laboratori come il Workshop LEGO e il Fab Kids Fashion piaceranno ai piccoli, mentre la Robotica, l’IoT e l’Industry 4.0 saranno più trasversali. Nel corso della due giorni, ADS Group lancerà inoltre il progetto IoT Garden, “un giardino virtuale, fertile di carica innovativa, dove seminare idee, progetti, insight e suggestioni sulle applicazioni pratiche dell’Internet of Things”, come ha spiegato Michael Prisco, capo del reparto Innovazione del gruppo. Sabato 4 giugno, a partire dalle 21, anche un momento musicale, con il concerto degli Urbanika, rock band di Cascina.

Fab Lab Toscana, seguibile su Facebook, Twitter e Instagram, si snoda tra Firenze, Siena, Cascina e Contea. L’hashtag ufficiale dell’evento è #WAO2016

Programma completo di WAO Festival 2016 qui.

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Classe 1983, laureato in "Media e Giornalismo", con qualifica professionale in "Mediazione Linguistica" e "DITALS di II livello". Appassionato di cinema e sport, mi muovo fluidamente nel mondo della comunicazione, cercando di veicolare informazioni in maniera chiara, gradevole ed efficace. Sono vicepresidente dell'Associazione Culturale "Buongiorno Firenze" (www.buongiornofirenze.eu).

Leave A Reply


*