di Alessandro Lovari (@alelovari)

Comincia oggi la rubrica Comunicazione Pubblica (più) social. Una rubrica che nasce dalla collaborazione tra la mia cattedra di Strategie di Comunicazione Pubblica del Dipartimento PolComIng dell’Università di Sassari e cittadiniditwitter.it Un’idea nata tra un caffè senese con Andrea, alcune telefonate, tweet e WhatsApp tra amici, e ispirata dalla lettura dell’ultimo libro di Francesco.

Durante le prime settimane di lezione, abbiamo parlato molto con i miei studenti e studentesse della bellissima opportunità offerta da questa testata giornalistica che ancora una volta si dimostra anticipatrice di temi e pratiche in ambito di comunicazione pubblica e istituzionale, decidendo di attivare con noi un canale diretto con il mondo accademico.

Una rubrica che rappresenta l’exemplum della liaison tra il mondo dell’università e il mondo delle professioni, tra chi osserva e studia la comunicazione pubblica e chi la pratica all’interno delle amministrazioni del nostro Paese, tra chi nasce con i social e chi è, come di molti noi, “immigrato digitale”.

Sono molto soddisfatto dell’impegno e della passione dei ragazzi nel cogliere questa sfida. Ho lasciato loro la libertà di scegliere temi e registri comunicativi all’interno del titolo della rubrica, dando solo qualche indicazione sui “valori notizia”. Troverete articoli sulla comunicazione universitaria 2.0, sul mondo social della sanità, sugli enti locali, su Twitter, Facebook, Instagram e Snapchat. Sono loro i “redattori” e a loro competono le scelte di cosa mettere in queste pagine. Ho cercato però di farli intravedere l’opportunità di mettersi in gioco con i loro articoli. Di poter divenire amplificatori di ricerche e casi di studio che riguardano realtà nazionali così come amministrazioni che difficilmente potrebbero trovare spazio nella ribalta dei mediali nazionali. Non so se ci saranno riusciti e ci riusciranno. A me la valutazione per l’esame. Ma soprattutto ai lettori di questa rubrica l’ardua sentenza.

Grazie ancora a Francesco e Andrea per questa opportunità e per l’attenzione e il continuo dialogo costruttivo tra di noi che nasce dall’anteprima nazionale del mio libro Networked Citizens nel 2013 a Pistoia, e arriva fino all’evento di #pasocial di Sassari nei prossimi giorni, in occasione del Maggio per la Comunicazione.

In bocca al lupo ragazzi e buona lettura a tutti i comunicatori pubblici, a chi ama e pratica i social media e l’innovazione nella comunicazione pubblica e istituzionale.

 

Licenza Creative Commons
Cittadini di Twitter è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

REDAZIONE

La Redazione del Giornale Cittadini di Twitter!

Leave A Reply


*