Autore: SUSANNA BAGNOLI

SUSANNA BAGNOLI

Susanna Bagnoli, giornalista e addetta stampa. Ha iniziato con la radio e la cronaca locale del quotidiano Il Tirreno. Oggi si occupa di comunicazione politica e istituzionale per un gruppo politico del consiglio regionale della Toscana e scrive di lavoro e viaggi per testate giornalistiche on line. Perché twitter? Perché un giornalista non può farne a meno. Perché Cittadini di Twitter? Perché la trasparenza è un diritto.

Al via #pasocial a Napoli, le buone pratiche della nuova comunicazione via web, social e chat. Cos’è #pasocial? Un gruppo di comunicatori del governo che sta sviluppando la nuova comunicazione e vuole diffonderla sui territori. Francesco Di Costanzo, promotore di #pasocial e fondatore di Cittadini di Twitter spiega, “andiamo sui territori per sviluppare la nuova comunicazione pubblica, facendo iniziative come quella di oggi a Napoli. Perché? Dai social network possono arrivare  nuove opportunità professionali,  opportunità per i giovani e per chi nella pubblica amministrazione è poco utilizzato e con un po’ di formazione può iniziare a fare un nuovo lavoro,…

LEGGI DI PIU'

Il lago d’Iseo e la passerella di Christo per camminare sulle acque sono al centro del mondo. Evento d’arte, happening di massa e soprattutto iniziativa da ‘vivere’ in modo social come poche altre negli ultimi tempi. Sì perché The Floating Piers, così si chiama il progetto dell’artista bulgaro in corso fino a domenica 3 luglio, è un’esperienza che in tantissimi stanno facendo ma è anche un trendig topic di questi ultimi giorni. Un evento unico e irripetibile, ha detto l’artista, che smontata la passerella non ripeterà l’esperimento. Evento unico sì ma da condividere, hanno pensato Christian Forgione e Maurizio Cadeo,…

LEGGI DI PIU'

E’ scoppiata la Christo mania. La passerella sull’acqua, realizzata dall’artista bulgaro sul lago d’Iseo è stata presa d’assalto. Tutti i mezzi d’informazione ne parlano, impossibile non aver visto una foto, un’immagine della lunga distesa di tessuto arancione, sotto la quale è montata una struttura rigida, che collega Sulzano a Monte Isola e all’Isola di San Paolo.  80mila presenze nei primi quattro giorni d’apertura hanno già ‘consumato’ la struttura da richiedere la chiusura notturna dell’impianto per consentirne la manutenzione.  The Floating Piers, questo il nome del progetto, è un esempio di Land Art, l’arte concettuale che si caratterizza per ‘vistosi’ interventi …

LEGGI DI PIU'

Un hashtag per parlare di libri, scambiarsi consigli di lettura, incontrarsi a mezzo tweet per discutere di quell’autore e anche, magari, ‘spingere’in 140 caratteri qualche titolo tra quelli candidati ai premi letterari più importanti. Succede. Diana D’Ambrosio, 28 anni napoletana, a Milano da due anni e mezzo, un lavoro nel settore non profit. La sua grande passione per la lettura la condivide con altri lettori attraverso un canale Youtube,  un blog e i social, coi quali racconta le sue esperienze da lettrice. E poi ha messo in piedi un paio di progetti social intorno ai libri, grazie ai quali si sta…

LEGGI DI PIU'

E’ il libro che accompagna tutti nell’infanzia e oltre. Parla ai bambini e anche agli adulti, è il Pinocchio di Carlo Collodi. Tra non molto potrà essere letto anche nel linguaggio delle emoticon. Pinocchio da tradurre e riscrivere in ‘faccine’ è un esperimento ‘social’ in corso, ideato e condotto dalla Professoressa Francesca Chiusaroli, docente di Linguistica Generale e Applicata all’Università di Macerata, con i colleghi Johanna Monti, docente di Linguistica Computazionale e Traduttologia all’Università di Napoli L’Orientale e Federico Sangati, ricercatore indipendente in Ingegneria Informatica. Chiusaroli non è nuova a esperimenti del genere, vedi il blog che tiene con Fabio…

LEGGI DI PIU'

Su intenet, oggi il principale mezzo di informazione e di diffusione di informazioni, corrono le notizie sul fenomeno delle migrazioni, intere popolazioni di profughi e di disperati in fuga da territori di guerra, devastazione e morte. Diffuso anche l’utilizzo dei social media per raccontare queste storie, e più in generale storie e notizie dal mondo della cronaca che hanno per protagonisti gli immigrati e le minoranze. E in rete scatta l’hate speech, la tendenza al commento razzista, xenofobo, discriminatorio. Per capire il  fenomeno, e proporre soluzioni è nato il progetto ‘Bricks – building respect on the Internet by combating hate…

LEGGI DI PIU'

Si tratta della prima ricerca italiana sull’hate speech, le forme di incitamento all’odio al centro di un dibattito sempre più pressante perché si diffondono velocemente in relazione all’uso dei social network. La ricerca, presentata a Roma, ha per titolo “L’odio non è un’opinione. Hate speech, giornalismo e migrazioni”ed èstata condotta da Cospe, l’ente con sede a Firenze che si occupa di cooperazione per lo sviluppo dei paesi emergenti, nell’ambito del progetto europeo – con Italia, Belgio, Germania e Repubblica Ceca – contro il razzismo e la discriminazione sul web, “BRIKCS” – Building Respect on the Internet by Combating hate Speech”. Il…

LEGGI DI PIU'

Gli spot ci hanno accompagnato negli ultimi mesi, insieme alla campagna di comunicazione sui social, in particolare su Twitter e Facebook. “Sulla buona strada” è la campagna di comunicazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per sensibilizzare sui temi della sicurezza stradale e sui comportamenti alla guida, più di frequente causa di incidenti mortali. Cinque spot, andati in onda da marzo ad aprile, per parlare direttamente agli utenti della strada e tenere alta l’attenzione su quei gesti quotidiani, che può capitare di fare e che possono diventare altamente pericolosi, per se stessi e per gli altri : cinture anteriori…

LEGGI DI PIU'

E’ attivo da pochi giorni e promette bene. E’ il nuovo account Twitter della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che da ora cinguetta anche in  inglese. All’account di sempre – @ScuolaSantAnna, oltre 3500 follower  – è stato affiancato l’account in lingua – @SantAnnaPisa – per una comunicazione sempre più social e sempre più internazionale. Il rettore della Scuola Superiore, Pierdomenico Perata, ci racconta come è nata l’iniziativa. Perché avete aperto un account twitter in inglese ? La Scuola Superiore Sant’Anna è una giovane università italiana di successo, che rivolge al mondo i suoi interessi didattici e di ricerca. La dimensione…

LEGGI DI PIU'

Si risveglia l’Etna dopo cinque mesi di silenzio e subito diventa un evento da seguire in diretta sui social media. Martedì scorso il vulcano siciliano ha deciso di farsi sentire, con i primi boati e i primi sbuffi e Turi Caggegi, giornalista del network di Cittadiniditwitter.it, non si è fatto sfuggire l’occasione per documentare in diretta lo spettacolo naturale che stava accadendo davanti ai suoi occhi. Caggegi, che abita proprio alle pendici della montagna, nutre una vera e propria passione per la ‘vulcanessa’, come ama chiamare l’Etna, a tal punto da aver ideato nel 2013 anche una App  – gratuita…

LEGGI DI PIU'