Autore: MARIA GRAZIA LORETO

Punto ad essere una persona consapevole e partecipe, vivere e contribuire in una comunità che si evolve, e credo che l'informazione sia una leva essenziale di questo sviluppo. In quest'ottica mi sono avvicinata alla comunicazione pubblica, di cui mi occupo come redattrice web. Sono nata e vivo a Roma, cerco di lavorare “al servizio del servizio pubblico”, senza perdere di vista quello che succede intorno.

“Il giusto equilibrio tra libertà di espressione, pluralismo dei media e diritto dei cittadini a informazioni diverse e affidabili”. Le parole sono di Andrus Ansip, commissario dell’Unione europea (Ue) per il Mercato unico digitale e vicepresidente della Commissione europea, che sul tema della diffusione di fake news e disinformazione ha dedicato in questi giorni una conferenza multipartecipativa (#tacklefakenews) e aperto una consultazione pubblica on line che si concluderà il 23 febbraio 2018. L’obiettivo è misurare la percezione del fenomeno da parte di cittadini, gestori delle piattaforme social, media on line e tradizionali, compresi i fact-checker, mondo della ricerca e formazioni…

LEGGI DI PIU'

SPID rende più facile l’accesso alla rete WiFi di Roma capitale. Dal 7 novembre chi ha un’utenza SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale per l’accesso unico – un solo nome utente, una sola password –  ai servizi digitali della amministrazioni pubbliche, può collegarsi direttamente al WiFi del comune e navigare da mobile tra informazioni e servizi della capitale, che ha già all’attivo una nutrita serie di servizi abilitati allo SPID. Questo significa che “non solo i romani ma anche tutti coloro che frequentano la città per lavoro o per turismo e che dispongano di una identità digitale potranno navigare…

LEGGI DI PIU'

Arte da vedere, scoprire, navigare, arte per conoscere e immaginare. Smartphone o iPad alla mano, da casa o al parco, o dal pc in salotto, è possibile grazie alla app La storia per immagini (La vita quotidiana e il paesaggio a Siena e nel suo territorio), che è parte del percorso museale integrato proposto dal progetto Musst (Musei e sviluppo di sistemi territoriali). Musst è promosso dalla Pinacoteca nazionale di Siena – Polo museale della Toscana, capofila della rete di istituzioni culturali del territorio coinvolte nell’iniziativa. L’approccio è particolare, perché attribuisce alle opere un ruolo attivo, quello di “guide” sul…

LEGGI DI PIU'

Prima data, 27 ottobre, con l’ampliamento della definizione di “nudità non consensuale” riguardante immagini o video a sfondo sessuale della cui realizzazione la vittima non sia stata consapevole, con la relativa rimozione dei tweet che violano la regola e sospensione degli account responsabili di averle pubblicate. Dallo stesso giorno, i titolari di accounts sospesi per abusi di questo tipo potrà “fare appello” contro la decisione di Twitter. Parte da qui il calendario degli aggiornamenti alle regole di Twitter che la società ha presentato sul sito web e veicolato tramite l’account Twitter @TwitterSafety, nati proprio per tutelare gli utenti, nel rispetto del…

LEGGI DI PIU'

La Regione autonoma della Sardegna lancia in questo mese il suo primo Contest Open Data ottobre 2017 – gennaio 2018. Il Contest è aperto a cittadini singoli o associati, imprese, scuole e università dell’Unione europea, che potranno partecipare al concorso presentando progetti di riuso di almeno uno dei dataset che si trovano sul portale dei dati aperti della regione, open data sardegna. Gli ambiti tematici sono sei, Infrastrutture e trasporti, Turismo e sport, Ambiente, Sanità e servizi sanitari, Istruzione e Beni culturali. Le proposte dovranno rientrare nelle categorie Applicazioni, Rappresentazioni visuali, Articoli di Data Driven Journalism, Dati geografici. Scuole e…

LEGGI DI PIU'

Per la prima volta dei cittadini italiani, gli aventi diritto al voto residenti in Lombardia, esprimeranno il loro voto in modalità elettronica, in occasione del referendum consultivo sull’attivazione da parte della regione delle procedure per le forme di autonomia previste dall’articolo 116, comma 3, della Costituzione, indetto per domenica 22 ottobre prossimo. Si tratta dell’esordio in Italia del voto elettronico, una modalità già usata, in varie forme, in altri paesi, europei e non, e anche discussa, in particolare per quanto riguarda il voto da remoto – non il caso della Lombardia – sotto il profilo della sicurezza dei dati e…

LEGGI DI PIU'

In sei quartieri di sei città europee, per l’Italia Palermo, città pilota del progetto, la mobilità sostenibile è anche un gioco. Con MUV (Mobility Urban Values), progetto finanziato dall’Unione europea tra le azioni del programma per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020, il “gaming” entra a pieno titolo tra le leve delle politiche di mobilità urbana smart, che oggi significa digitale e sostenibile. Grazie all’app che è il perno del progetto, vengono tracciati attraverso la geolocalizzazione GPS via smartphone i percorsi all’interno dei quartieri campione: più si è virtuosi nello scegliere modalità di trasporto sostenibili per l’ambiente e che migliorino…

LEGGI DI PIU'

Un nuovo portale per un nuovo piano del trasporto pubblico, partecipato e sostenibile. È pums.roma.it, il portale del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) di Roma Capitale, che coinvolge i cittadini nel ridisegnare insieme al comune la “mappa”, anche concettuale, del trasporto pubblico romano e le reti che la comporranno. Dopo che il comune a giugno ha definito il pacchetto di primi interventi sulle infrastrutture, cosiddetti “punti fermi” o opere invarianti, per una nuova fisionomia della rete di trasporto e mobilità cittadina all’insegna della sostenibilità e al passo con le capitali europee, la parola passa alle persone attraverso la nuova piattaforma…

LEGGI DI PIU'

Non saranno necessari attestati formali né l’iscrizione a un albo per ricoprire l’incarico di Responsabile della protezione dei dati personali  (Rpd; Data Protection officer, Dpo, in inglese) ma una conoscenza approfondita della normativa, dei procedimenti e della prassi in tema di privacy, oltre alla conoscenza delle eventuali norme specifiche di settore. Come nel caso della salute e della sanità, uno degli ambiti caratterizzati dalla presenza di dati sensibili e per questo interessati dall’obbligo di individuare la figura previsto dal nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (regolamento Ue n.2016/679), che sostituisce il precedente regolamento generale sulla protezione dei dati…

LEGGI DI PIU'

“La trasparenza è la norma, il rifiuto l’eccezione”. Include anche un campione di 132 enti locali tra regioni, comuni capoluogo e comuni metropolitani, oltre alle amministrazioni centrali, il secondo monitoraggio sull’applicazione dell’accesso civico generalizzato, realizzato dal dipartimento della Funzione pubblica in collaborazione con il Formez all’insegna dello slogan che racchiude quella che dovrebbe essere l’essenza del Freedom Of Information Act o FOIA italiano (decreto legislativo n.97/2016) L’accesso generalizzato, il diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni anche senza avere un interesse “qualificato”, comincia a diventare familiare al cittadino, stando ai dati rilevati trimestralmente nel periodo…

LEGGI DI PIU'