Autore: MARIA GRAZIA LORETO

Punto ad essere una persona consapevole e partecipe, vivere e contribuire in una comunità che si evolve, e credo che l'informazione sia una leva essenziale di questo sviluppo. In quest'ottica mi sono avvicinata alla comunicazione pubblica, di cui mi occupo come redattrice web. Sono nata e vivo a Roma, cerco di lavorare “al servizio del servizio pubblico”, senza perdere di vista quello che succede intorno.

Sono 47 i progetti del Bilancio partecipativo (BP) del comune di Milano 2017/2018 che i cittadini possono votare fino al 15 aprile, negli stessi giorni in cui alla partecipazione è stato dato spazio anche nel contesto della Milano Digital Week. Nell’ambito della manifestazione conclusa domenica 18 marzo, oltre alla presentazione del nuovo portale open data, gli autori dei progetti che partecipano al “rush” finale per il BP sono stati, sabato 17, a disposizione per domande e chiarimenti sulle loro proposte. Orientati a interventi per l’ambiente, in particolare verde pubblico e mobilità ciclabile, spiega sul sito dell’ente l’assessore Lorenzo Lipparini (Partecipazione,…

LEGGI DI PIU'

Ci vuole un approccio multi dimensionale per un fenomeno fluido, che va oltre il significato di fake-news – notizie false – ma abbraccia tutto lo spettro della disinformazione, dai casi di falsa a quelli di imprecisa o distorta informazione, diffusa per provocare un danno di rilievo pubblico o per profitto. È uno dei concetti base del Rapporto presentato alla commissaria europea per l’Economia e la Società digitali Marija Gabriel dal Gruppo di esperti di alto livello selezionato e incaricato a inizio 2018 dalla Commissione europea di esaminare le migliori strategie, eventualmente anche normative, per contrastare la diffusione di notizie false e…

LEGGI DI PIU'

Alessandra Santandrea ha 27 anni. Operaia metalmeccanica, fidanzata, giornate piene, da ragazza della sua età. Un giorno, sta andando al lavoro, un grave incidente d’auto le porta via l’uso delle gambe, una virata brusca al corso della vita. Era il 2002. Oggi è istruttore cinofilo, operatore di pet therapy, è tornato il gusto di vivere. Un percorso nel quale è riuscita grazie a Lulù, la sua cagnetta, ma anche all’assistenza nella riabilitazione e al sostegno nel reinserimento sociale da parte dell’Inail. È suo il primo video-racconto della nuova campagna di comunicazione “Le belle storie” lanciata l’8 marzo per far conoscere, attraverso…

LEGGI DI PIU'

Il web fa bene ai musei. E con questo hanno certo a che fare i siti web e gli account social con numeri in crescita dei musei statali italiani nel 2017, secondo i dati del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MiBACT): 50 milioni i visitatori e quasi 194 milioni gli incassi, rispettivamente 31% e 53% in più rispetto al 2013. In crescita anche i visitatori non paganti, grazie soprattutto agli ingressi gratuiti nelle prime domeniche del mese, le #domenichealmuseo pubblicizzate sui social. Merito di riforme e investimenti, secondo il ministero, ma certo anche della crescente…

LEGGI DI PIU'

Prevenire la corruzione nel settore pubblico e non reprimere illeciti, nell’ottica già illustrata nelle Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (c.d. whistleblower) del 2015. Questo l’obiettivo ribadito dall’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) nel “potenziare” attraverso il lancio di un nuovo servizio on line la gestione del whistleblowing, cioè la tutela del dipendente pubblico (il whistleblower) – già prevista in convenzioni internazionali e introdotta in Italia con l’articolo 54 bis del decreto legislativo n. 165/2001, poi modificato da ultimo con la legge n. 179/2017 – che segnali fatti o condotte illeciti “di interesse generale e non…

LEGGI DI PIU'

Con la prima riunione, il 15 gennaio scorso, del gruppo di esperti di alto livello che supporta la Commissione europea nella sua azione di contrasto alla diffusione on line della disinformazione e delle notizie false o fake news, si attiva il secondo livello della strategia avviata a novembre con il lancio della consultazione pubblica, aperta fino al 23 febbraio prossimo, sulla percezione del fenomeno da parte dei cittadini comuni, dei fact checker, dei media, delle formazioni sociali e degli altri stakeholder, e il lancio della call per le candidature al gruppo. Composto da 39 esperti selezionati su oltre 300 candidature…

LEGGI DI PIU'

Nei giorni in cui il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto che aggiorna il Codice dell’amministrazione digitale per rafforzare i diritti di cittadinanza digitale – diritto all’uso delle tecnologie nei rapporti con le PA, domicilio e identità digitali, servizi pubblici on line e mobile-oriented – la regione Emilia Romagna ha presentato i risultati di “Pane e Internet” 2014-2017, il programma per il superamento del digital divide che ha coinvolto a oggi 20.000 persone attraverso corsi di formazione, incontri, laboratori, eventi distribuiti in 77 comuni su un territorio abitato da 1 milione e 200.000 persone, realizzati grazie a una rete…

LEGGI DI PIU'

Il tema salute è uno di quelli più gettonati tra i navigatori del web e dei social e anche per questo esposto al rischio disinformazione, come dimostrano, di contro, diverse iniziative di fact-checking come la rete Vaccine Safety net creata dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) – 47 siti web certificati, tra cui l’italiano Epicentro dell’Istituto superiore della sanità – per la divulgazione di informazioni sui vaccini scientificamente provate. Fornire informazioni verificate, basate su ricerche scientifiche, è uno degli obiettivi del nuovo sportello informativo sulla promozione della salute e la prevenzione delle malattie lanciato dalla Commissione europea a sostegno dell’attuazione delle…

LEGGI DI PIU'

Diventerà operativo tra pochi mesi, prima dell’inizio della campagna elettorale per le Politiche 2018, il tavolo tecnico per la garanzia del pluralismo e della correttezza dell’informazione on line creato presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) come sede istituzionale di confronto con gli stakeholder per il contrasto alla disinformazione e alla violazione del pluralismo informativo. Parte dalla comunicazione politica l’attività dell’organismo, che si è insediato nei giorni scorsi presso l’Autorità con una prima riunione alla quale hanno partecipato i principali gruppi editoriali di stampa e radiotelevisivi – tra cui Rai, Mediaset, La7 -, agenzie di stampa, associazioni di categoria,…

LEGGI DI PIU'

Dal 2018 gli utenti/consumatori potranno risolvere on line le loro controversie nei confronti degli operatori di telefonia e pay-tv con il servizio ConciliaWeb. L’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni (Agcom) ha avviato con una recente delibera del Consiglio il  processo di digitalizzazione delle procedure del sistema di risoluzione delle controversie, attivo già dal 2002. Un passo indietro per chiarire i presupposti: i consumatori che abbiano presentato un reclamo a un operatore di comunicazioni elettroniche e abbiano ricevuto un diniego o non abbiano avuto risposta, hanno a disposizione, prima di avviare un giudizio e anzi per evitarlo, dei percorsi stragiudiziali: il…

LEGGI DI PIU'