Autore: MARIA GRAZIA LORETO

Punto ad essere una persona consapevole e partecipe, vivere e contribuire in una comunità che si evolve, e credo che l'informazione sia una leva essenziale di questo sviluppo. In quest'ottica mi sono avvicinata alla comunicazione pubblica, di cui mi occupo come redattrice web. Sono nata e vivo a Roma, cerco di lavorare “al servizio del servizio pubblico”, senza perdere di vista quello che succede intorno.

Più sei verde più ti premio. È la filosofia di SharingMi, la piattaforma lanciata dal Comune di Milano, integrata con la app greenApes, per condividere e promuovere le pratiche di mobilità pulita e di sostenibilità energetica. SharingMi nasce nell’ambito del progetto europeo Sharing Cities, del quale Milano Smart City (Comune e Camera di commercio insieme per l’innovazione e la crescita) è capofila. La piattaforma raccoglie una community di cittadini, imprese e organizzazioni locali, profit e non, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’ambiente e della vita facendo emergere i comportamenti virtuosi, come spostarsi in bus o bici invece che in macchina,…

LEGGI DI PIU'

Arriva da NoiPA la prima app pensata in esclusiva per i dipendenti pubblici che prende anche il nome, oltre che i dati, della piattaforma informatica dei servizi giuridico-economici relativi ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche centrali e periferiche gestita dal ministero dell’Economia e delle Finanze. Accedendo con le stesse credenziali usate da desk, è possibile consultare e scaricare il cedolino dello stipendio o la certificazione unica (ex Cud), consultare le notizie tematiche o chiedere assistenza per i servizi offerti ora anche da smartphone (e IPad) con pochi clic e la garanzia – assicura il Mef – della totale sicurezza delle informazioni…

LEGGI DI PIU'

Proteggere il territorio, prevenire le emergenze, sono attività che, soprattutto in un Paese esposto a diverse tipologie di rischio naturale come l’Italia, richiedono strumenti all’altezza della complessità del compito e delle variabili da affrontare, anche questo un campo nel quale la digitalizzazione può fare la differenza. Uno dei più recenti, finalizzato a facilitare l’individuazione delle priorità di intervento, è la Mappa dei rischi dei comuni italiani, la piattaforma on line che integra i dati disponibili sui rischi naturali – terremoti, alluvioni, frane, eruzioni – con quelli che caratterizzano il territorio, suddivisi per comuni, province e regioni. La mappatura è stata…

LEGGI DI PIU'

I dati aperti prodotti dalle amministrazioni pubbliche sono una realtà che, anche in Italia – quarta classificata secondo l’Open data maturity report 2018 che misura a livello europeo lo stato di avanzamento delle politiche nazionali sul tema – prende sempre più piede e costituisce, come patrimonio informativo sugli asset principali delle PA, sempre più una leva di innovazione e crescita, come dimostrano i tanti contest per lo sviluppo di app e servizi. Tra questi c’è Datathon 2019, il contest europeo sul riuso creativo dei dati pubblici aperti esposti dal portale data.europa.eu, arrivato alla sua terza edizione. L’Ufficio delle pubblicazioni dell’Unione…

LEGGI DI PIU'

Non solo Bosco verticale. Milano, quanto a verde, diversamente dal possibile stereotipo di centro iper urbanizzato, offre oltre 460mila alberi, distribuiti in oltre 24mila metri quadri di aree verdi, quasi 472mila di aree gioco e 585mila aree per i cani, oggi a portata di smartphone grazie al Patrimonio del verde, la nuova mappatura interattiva inserita nel geoportale di Milano presentata alla Milano Green Week nella Giornata mondiale sull’accesso alle informazioni. Questo “catasto” geolocalizzato del verde milanese online, con le sue informazioni su tipologia, distribuzione, quantità e qualità del verde, arricchisce in effetti il geoportale come “strumento di comunicazione e conoscenza…

LEGGI DI PIU'

Entra in vigore tra pochi giorni, il 26 settembre, il decreto legislativo n.106/2018 (Riforma dell’attuazione della direttiva UE 2016/2102 relativa all’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili degli enti pubblici, Gazzetta ufficiale n.221/2018) che aggiorna la legge Stanca, la n.4/2004, una delle prime normative a livello europeo sull’accesso ai servizi informatici delle amministrazioni pubbliche da parte delle persone con disabilità, per usare la nuova e più appropriata definizione, rispetto a “persone disabili”, introdotta dal decreto legislativo. All’aggiornamento delle definizioni e dello stesso titolo della legge (ora “Disposizioni per favorire e semplificare l’accesso degli utenti e, in particolare, delle persone…

LEGGI DI PIU'

Le linee guida per la promozione dei servizi digitali delle amministrazioni pubbliche realizzate dall’Agid si arricchiscono di una nuova area tematica, quella sullo Storytelling dei servizi. La nuova sezione è on line da pochi giorni, in consultazione pubblica su forum.italia fino al 7 settembre prossimo. Pensata per la prima volta – come l’intero corpo delle Linee guida sulla promozione dei servizi – per chi all’interno delle PA si occupa di comunicazione, la sezione dedicata allo Storytelling è un supporto per realizzare e viralizzare “campagne di narrazione” dei servizi pubblici digitali che non solo raccontino le possibilità e i vantaggi che essi offrono…

LEGGI DI PIU'

Cresce il numero delle startup innovative che utilizzano la procedura digitale lanciata a luglio 2016 con l’attivazione del portale startup.registroimprese.it, in tutto, ad oggi, 1.626 considerando solo quelle per le quali si è conclusa la verifica dei requisiti da parte delle camere di commercio. Su questo totale, sono 911 in più rispetto a 12 mesi fa, secondo i dati al 30 giugno 2018 rilevati nell’8°rapporto trimestrale sulle nuove modalità di costituzione delle startup innovative pubblicato il 4 agosto dal ministero dello Sviluppo economico (Mise) le “nuove imprese innovative ad alto valore tecnologico” che hanno utilizzato il servizio digitale gestito da InfoCamere. Un…

LEGGI DI PIU'

È in consultazione pubblica fino al 15 settembre, on line sulla piattaforma Readthedocs, il “Libro bianco sull’innovazione della PA”, la proposta di agenda per l’innovazione promossa dall’associazione Forum PA. Un contributo sotto forma di “raccomandazioni” raccolte nel documento e proposte al nuovo Governo al lavoro, ai decisori delle politiche pubbliche, per valorizzare quanto di positivo già avviato in fatto di innovazione e trasformazione digitale delle organizzazioni pubbliche e dei servizi, e per tenere fermi obiettivi non ancora raggiunti e nuovi “goal” in un’ottica più evoluta: passare dall’open government all’open governance. Questo vuole essere il Libro bianco, un documento dinamico messo a…

LEGGI DI PIU'

Il riuso del software nel settore pubblico comincia a diventare realtà. Agid e Team per la Trasformazione digitale (Ttd) hanno aperto alla consultazione fino al 5 maggio – su Forum Italia i contributi – le “Linee guida su acquisizione e riuso di software per le pubbliche amministrazioni”, primo documento in Italia a disciplinare nell’ottica del riuso e dell’open source il processo di acquisizione e utilizzo/riutilizzo di software da parte delle PA. Le amministrazioni che devono acquisire software potranno contare sul supporto delle Linee guida per fare l’analisi comparativa tecnico-economica prevista dal Cad (Codice dell’amministrazione digitale, Capo VI, articolo 68) tra…

LEGGI DI PIU'