Autore: FRANCESCO DI COSTANZO

FRANCESCO DI COSTANZO

Presidente PA Social - Associazione Nazionale per la nuova comunicazione. Fondatore e direttore di cittadiniditwitter.it. Esperto di comunicazione, social network e autore dei libri "PA Social. Viaggio nell'Italia della nuova comunicazione tra lavoro, servizi e innovazione" (2017. Franco Angeli Editore), “Cittadini di Twitter. La nuova comunicazione nei servizi pubblici locali” (2012, Indiscreto Stefano Olivari Editore), “Comune di Twitter” (Anci Toscana – Polistampa Editore, 2013) e “WhatsApp in città? La nuova frontiera della comunicazione pubblica” (Di Costanzo - Marrucci, 2015, Indiscreto Stefano Olivari Editore). Organizzatore di numerosi convegni, corsi, lezioni e presentazioni sulla nuova comunicazione via web e social network. Fondatore con numerose aziende di trasporto pubblico italiane del network #socialbus, prima rete europea per lo sviluppo della comunicazione social nel settore dei trasporti. Promotore di numerose iniziative e campagne, come #socialcity e #socialutility, per lo sviluppo e la promozione dell’utilizzo di web e social network per l’informazione pubblica e di servizio ai cittadini.

Ecco il 2015. Per cittadiniditwitter.it sarà un altro anno bello e impegnativo, di sorprese e nuove scoperte, ma soprattutto andrà avanti il nostro racconto quotidiano di un’Italia sempre più social, pubblica e privata. E il settore pubblico, oltre a veder salire i numeri di profili, pagine e account di enti e aziende sui social, sta registrando un lenta ma continua crescita nella consapevolezza dell’utilità di questi mezzi per il servizio al cittadino. Non solo Facebook e Twitter, altri social crescono. Instagram, ad esempio, corre e appassiona sempre più anche il settore pubblico. E poi c’è Whatsapp, la nuova frontiera dell’ufficio al…

LEGGI DI PIU'

Qualche mese fa, all’inizio del nostro viaggio, avevamo la valigia piena di entusiasmo e idee, ci eravamo ovviamente dati degli obiettivi, ma devo dire che siamo andati oltre le aspettative e le più rosee previsioni. L’avventura di cittadiniditwitter.it, prima in Italia nel suo genere e fortemente legata alla nuova comunicazione pubblica, procede e bene, i lettori, follower, seguaci crescono quotidianamente, il network si allarga in tutta Italia e non solo, contenuti e rubriche aumentano, interesse, nuovi spunti e idee arrivano costantemente da tutti i territori e settori. Per condividere e dare ancora più spazio ai nostri contenuti abbiamo allargato anche…

LEGGI DI PIU'

Estate pazza. Clima invernale, piogge, bombe d’acqua, alluvioni, frane. E’ stata fino ad ora una stagione estiva all’insegna delle emergenze dovute al maltempo e ancora oggi, per chi legge le notizie e i bollettini di Comuni, Regioni, enti e aziende pubbliche su Twitter, la timeline è piena di allerta meteo, fiumi a rischio esondazione, versanti a rischio frane, divieti di balneazione e molto altro. Ma l’estate è sempre l’estate e resta anche piena di eventi e di stagioni estive organizzate dai Comuni per chi resta in città. Emergenze ed eventi, il campo perfetto per la nuova comunicazione attraverso Twitter. Più…

LEGGI DI PIU'

Un sito web nuovo di zecca, http://italia2014.eu/it . Flickr (Palazzochigi), Google+ (Italia2014EU), Twitter (@IT2014EU) e You Tube (Italia2014EU). E’ lo schieramento web e social del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea. Una formazione che sta informando e seguendo passo passo gli appuntamenti quotidiani e che dal primo giorno di presidenza italiana sta costantemente crescendo nei numeri e nell’interesse suscitato tra cittadini e addetti ai lavori. Il logo, che compare su sito e account social, è una rondine stilizzata con i colori dell’Europa e dell’Italia che punta verso l’alto, realizzato dai ragazzi del Liceo Artistico Design e Tecnico…

LEGGI DI PIU'

“Beato te che ti diverti”. “C’è chi lavora e chi è impegnato col “giochino” sul web”. Vi è mai capitato? Sono frasi che in tante occasioni sono state rivolte ai comunicatori e in particolare a chi si occupa dei social network in enti e aziende pubbliche. Dimenticatele, perché quell’era è finita. Ora, anche il più restio ha capito che la comunicazione pubblica non può più fare a meno di un’adeguata strategia social. Ampia, limitata, soft, prioritaria. Ad ognuno il suo vestito, ma il dibattito sull’essere o non essere presenti è superato, oggi c’è la certezza di dover presidiare queste piattaforme e ci…

LEGGI DI PIU'

Twitter, Facebook, Instagram, e chi più ne ha più ne metta. Grazie ai social network, il mondo imprenditoriale ha potuto creare, con i propri clienti, un canale di comunicazione privilegiato, portando alla nascita, negli anni, di vere e proprie community di utenti. Da tempo, infatti, si assiste a uno sviluppo costante dei “profili aziendali” più diversi e disparati. Una crescita già consolidata all’estero, che in Italia fatica ad acquisire un proprio know-how e diventare modello. Alcune realtà, però, sembrano aver compreso l’importanza di un uso corretto e sistematico dei social media, che lavorino in sinergia con i tradizionali canali…

LEGGI DI PIU'

Città metropolitane, un tema di cui si parla da molti anni. Ora, finalmente, stiamo entrando nel vivo. Nel corso della kermesse Forum PA (@Forum_PA), che si è svolta in questi giorni a Roma, si è parlato molto di città metropolitane, da diversi punti di vista. Tra i più presenti e attivi ai dibattiti sicuramente il direttore di Cittalia (@cittalia) e dell’Osservatorio nazionale Smart City Paolo Testa. Con il direttore del centro ricerche Anci abbiamo fatto una chiacchierata sul futuro della comunicazione nelle città metropolitane: In che modo l’istituzione delle città metropolitane cambia la comunicazione pubblica nei grandi contesti…

LEGGI DI PIU'

Buche killer, guardrail assassini, svincoli micidiali causano il 25 per cento degli incidenti stradali italiani. Una situazione di degrado che porta all’assurdo: l’80% dei sinistri avviene sullo stesso 20% di strade. E gli utenti delle due ruote, bici, moto, ciclomotori che siano, come al solito, pagano il tributo più alto. E’ la vita quotidiana sulle strade italiane, sono le parole d’introduzione del tweet-libro di Vincenzo Borgomeo (@VikyBorgomeo), giornalista e responsabile della redazione Motori di Repubblica, che già nel titolo “#dakarsottocasa” descrive in poche parole la situazione di molte città italiane. Un fenomeno e una realtà, quella della sicurezza stradale, spesso…

LEGGI DI PIU'

Da oggi inizia il mio personale giro d’Italia attraverso le esperienze e le pratiche di nuova comunicazione pubblica e privata. In questa rubrica “Italia di Twitter” cercherò di raccontare al meglio personaggi e realtà che rendono il nostro Paese e i servizi offerti ai cittadini migliori, utili, al passo coi tempi. La prima puntata della rubrica, per cui ringrazio della disponibilità e della collaborazione Francesca Quiri, responsabile Customer Care, è dedicata al positivo e rapido sviluppo della comunicazione 2.0 del Gruppo Brescia Mobilità (www.bresciamobilita.it), in particolare per l’innovativo servizio di Customer Care Social Oriented: Dal tradizionale call center attivo…

LEGGI DI PIU'

Si parte. Non abbiamo lasciato niente a casa, in valigia abbiamo messo entusiasmo, competenze, esperienze, coraggio, apertura mentale, curiosità e un bel po’ di voglia di raccontare un’Italia in crescita, ma come sempre da scuotere, scoprire e rendere consapevole delle proprie qualità. Spero, ovviamente, che ci accompagnerete in molti, moltissimi. La soddisfazione è tanta, non lo nego, ma nel darvi il benvenuto sulla nuova testata giornalistica di Cittadini di Twitter, che parte oggi e di cui sono fiero di poter essere direttore, voglio sottolineare come questo non sia un punto di arrivo ma l’ennesimo punto di partenza per dare il…

LEGGI DI PIU'