Autore: CHIARA BIANCHINI

CHIARA BIANCHINI

Blogger e social media manager. Laureata magistrale in scienze della comunicazione con un forte interesse per la comunicazione del rischio e dell’emergenza sui social media. Partecipante attiva a #SmemchatIT (venite a scoprire su Twitter di cosa si tratta!).

Le celebrazioni per il 50° anniversario dell’alluvione del 1966 potranno essere vissute anche sul web e sui social network grazie alla “Blog Experience #Alluvione 50”. Un gruppo di blogger e videomaker seguirà tutti gli eventi che si svolgeranno dal 3 al 6 novembre per trasmettere online le emozioni, i ricordi, le passioni e le memorie delle persone che hanno vissuto questa tragedia che coinvolse Firenze e tutta la Toscana. Ecco i partecipanti alla Blog Experience #Alluvione50: CHIARA BIANCHINI (si…ci sono anche io!): Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale presso l’Università di Bologna nel luglio 2014 con una…

LEGGI DI PIU'

Dopo l’appuntamento di #pasocial a Catania, dove sono intervenuti Matteo Tempestini per raccontare l’esperienza di Terremoto Centro Italia e Luca Cari responsabile comunicazione in emergenza dei Vigili del Fuoco, prosegue il dibattito sul social media emergency management a Roma con un convegno organizzato dai Vigili del Fuoco, dal titolo “SMEM: expectation and challenges”. Appuntamento giovedì 17 novembre presso l’Istituto Superiore Antincendi, per approfondire l’uso delle reti sociali e dei social media nel soccorso. Nel convegno sarà trattato l’uso dei social media da parte delle sale operative, per la raccolta dei dati, delle informazioni e delle chiamate di soccorso generate dai…

LEGGI DI PIU'

Appuntamento sabato 1 ottobre, dalle 9 alle 19, in Piazza Vittorio Veneto davanti al Comune di Sesto Fiorentino, si svolgerà l’undicesima edizione della “Giornata della Protezione Civile” con la partecipazione di tantissimi enti come Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, le associazioni del territorio Misericordie, Racchetta, Associazione Carabinieri, Alpini, CAI, Radioamatori, e tante altre. La mattina ci saranno i saluti delle autorità con la consegna degli attestati agli oltre 300 bambini che hanno seguito le lezioni sulla Protezione Civile durante tutto l’anno scolastico passato. Il pomeriggio sarà caratterizzato da esercitazioni e dimostrazioni pratiche per…

LEGGI DI PIU'

#FVG40EXE è l’hashtag scelto dalla Regione Friuli Venezia Giulia per raccontare sui social network l’esercitazione di protezione civile sul rischio sismico per commemorare i 40 anni dal sisma del 1976. Inizialmente l’esercitazione doveva svolgersi dal 12 al 18 settembre con una importante copertura e narrazione di questo evento sui social network (come vi avevo anticipato in questo articolo), ma dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia l’esercitazione è stata annullata. La Direzione regionale di Protezione civile ha deciso di svolgere una esercitazione, su scala ridotta, per commemorare la scossa del 15 settembre del 1976, testare la compilazione delle…

LEGGI DI PIU'

I giornalisti e il giornalismo hanno avuto un ruolo di primo piano nella narrazione di questo evento. Hanno raccontato i fatti, le emozioni, le operazioni di soccorso, le storie dei sopravvissuti e dei volontari, ma tutto non è andato proprio liscio… Subito dopo la scossa del 24 agosto gli utenti che hanno avvertito il terremoto hanno iniziato a twittare e fin da subito l’hashtag #terremoto è entrato nei trending topic, la stampa e le tv italiane hanno avuto, però, tempi di reazione più lenti. Più reattiva la stampa straniera come CNN, BBC, NBC e Fox News, che hanno iniziato a…

LEGGI DI PIU'

La protezione civile della Regione Friuli Venezia Giulia, in occasione del 40esimo anniversario del terremoto del Friuli, sta lavorando con il Dipartimento Nazionale di protezione civile all’organizzazione dell’esercitazione nazionale #FVG40exe che si svolgerà dal 12 al 18 settembre 2016 e coinvolgerà le colonne mobili della Regione Veneto, delle Province Autonome di Trento e di Bolzano e le strutture di protezione civile delle regioni dei paesi confinanti: Carinzia (Austria), Slovenia e Istria (Croazia). L’esercitazione sarà di tipo “multiscenario”, tra gli scenari sono previsti l’evacuazione di una scuola, di una casa di riposo e addirittura di un intero quartiere, il recupero di…

LEGGI DI PIU'

Per gestire la comunicazione in emergenza e di protezione civile sui social network è fondamentale conoscere questi strumenti, i meccanismi e le metriche; oltre a questo si aggiunge la necessaria padronanza dei temi emergenziali e di protezione civile. Insieme alle caratteristiche indicate, si deve avere prontezza di riflessi per non farsi trovare impreparati e creatività per proporre una comunicazione del rischio che riesca ad attirare l’attenzione degli utenti. Non dimentichiamoci che quando si parla di protezione civile il panorama è molto ampio: ci sono i gruppi comunali, provinciali e regionali, le associazioni di volontariato… Siamo quindi di fronte a figure…

LEGGI DI PIU'

Il Consorzio LaMMa, Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile, ha aperto all’indirizzo dati.lamma.toscana.it la piattaforma Open Data LaMMA che consente il download dei dati e delle informazioni prodotte e gestite dal Consorzio. Nel catalogo Open Data del LaMMA sono disponibili oltre 220 dataset di dati che, al momento, riguardano prevalentemente il settore meteo e la parte geospaziale, ma sono in continua integrazione anche altri ambiti come quelli associabili ai criteri di amministrazione trasparente. I dati sono stati organizzati in cinque categorie: meteo, trasparenza, territorio, climatologia e mare che corrispondono agli ambiti operativi del Consorzio e alla…

LEGGI DI PIU'

Non è possibile prevedere quando si verificherà una emergenza che sia una alluvione, un terremoto o qualsiasi altro evento, per questo motivo è fondamentale esercitarsi, soprattutto quando si parla di protezione civile. L’esercitazione di protezione civile è, infatti, un importante strumento di prevenzione e di verifica dei piani di emergenza, con l’obiettivo di testare il modello di intervento, di aggiornare le conoscenze del territorio e l’adeguatezza delle risorse a livello comunale, regionale e nazionale. Le esercitazioni hanno inoltre lo scopo di preparare gli operatori, i soggetti interessati alla gestione delle emergenze e la popolazione, ai corretti comportamenti da adottare. Ma…

LEGGI DI PIU'

Firenze ieri è stata svegliata da una voragine, una voragine lunga 200 metri che ha inghiottito 20 auto parcheggiate su Lungarno Torrigiani, fortunatamente senza provocare vittime. E mentre a Firenze si lavora per la messa in sicurezza del Lungarno e si indagano le cause che hanno provocato il crollo, sui social network non si è parlato d’altro. Su Twitter gli hashtag #Lungarno, #Firenze, #emergenzaFI e #voragine sono stati nei trending topic fin dalla mattina, per oltre 15 mila tweets inviati in poche ore. Fin da subito gli account dei giornalisti e dei giornali/radio/tv italiani e internazionali hanno documento con foto e…

LEGGI DI PIU'